MonkeyBit

WRC 9

WRC 9 Recensione: una gara complicata su Nintendo Switch

Il panorama videoludico mondiale è in completo mutamento nel corso degli ultimi anni. Ogni azienda cerca di portare sulla sua console di punta le migliori esperienze possibili, che riescano a convincere fin da subito tutti i videogiocatori. La principale fonte di interesse sono naturalmente le esclusive che rendono una piattaforma competitiva e appetibile sul mercato. In questo caso parlando di Nintendo Switch, la compagnia nipponica riesce ad avere una chiara direzione: riuscire a combinare i suoi classici franchise con titoli terze parti.

Questa mossa è fatta principalmente per riuscire ad allargare ulteriormente quel bacino di giochi che serve ad una piattaforma per avere una libreria videoludica competitiva. Ed è proprio pescando in determinate esperienze che sbarca su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite niente meno che WRC 9, il titolo su licenza sviluppato da Kylotonn Racing e pubblicato da Big Ben Interactive. Scopriamo insieme grazie alla nostra recensione tutti i miglioramenti che vi aspettano in questa nuova esperienza della serie.

Le vostre prime ore in compagnia di WRC 9

Avviata la vostra prima partita in WRC 9 verrete catapultati subito in una prova che non è nient’altro che un tutorial per valutare la vostra esperienza al volante. Questa gara decreterà i settaggi migliori per le vostre future guide, che potranno comunque essere modificate in ogni caso in qualsiasi momento. Dopo una gara preliminare potrete testa immediatamente la modalità Carriera nei panni del pilota pronto al suo primo esordio. Come potete immaginare non esiste una storia classica in un tipo di gioco del genere, ma le varie modalità presenti in WRC 9 vi permetteranno di assaggiare la guida in emozionanti ed epiche gare fino all’ultima curva.

WRC 9

La struttura della Carriera prende a piene mani nel comparto single player del precedente capitolo della serie ma aggiungendo alcune interessanti innovazioni che la rendono gradevole. Dovrete infatti fissare i classici obbiettivi stagionali e decidere in seguito sul vostro calendario l’evento a cui partecipare. Le modalità di competizione rimangono sostanzialmente fedeli anche in questo caso ai classici titoli di WRC, con la presenza consolidata di sessioni di allenamento, gare storiche alle quali partecipare e sfide in condizioni estreme per provare la vera adrenalina come solo i leggendari piloti sanno fare. Vi ricordiamo una cosa fondamentale, anche in WRC 9 sarà necessario dedicare alcuni giorni di riposo alla vostra squadra per far riposare al meglio tutti, altrimenti saranno messi in automatico in riserva, quindi prestate particolare attenzione.

Le gare in campionato di WRC 9 rispecchiano decisamente la realtà. In questo nuovo capitolo sono state inserite tre nuove location: la Nuova Zelanda, il Giappone e infine il meraviglio Kenya. Naturalmente, essendo un gioco su licenza, la vittoria viene decretata in base dalla somma dei punti di tutto il weekend, con estrema chiarezza e facilità anche per i nuovi giocatori che non sono molto avvezzi a questo genere di esperienze. Si potranno ovviamente impostare a vostra discrezione sospensioni più o meno rigide, modificare determinati parametri che si occupano dei freni e impostare tante altre aggiunte per massimizzare al meglio la vostra vettura.

Facendo un esempio, rispetto al capitolo precedente si nota un chiaro passo in avanti sulla componente metereologica in game del titolo. WRC 9 diventa ancora più puniti, non lasciando alibi al videogiocatore in caso di incertezza in determinate circostanze climatiche. Forse l’unica vera pecca rimane la collisione presente in game, poco credibile in alcuni casi e mal realizzata che non si fonde perfettamente con il tipo di gioco che state giocando. Tali piccole problematiche per un giocatore che pretende un’esperienza il più simile alla realtà potrebbe rimanere deluso, quindi noi giustamente in fase di recensione non possiamo non sottolinearla.

WRC 9

Infine tra le varie modalità disponibili non manca la classica partita rapida, l’allenamento, l’area dedicata al test, un angolo per le sfide (come precedentemente accennato) e infine il “DriverCard” dove poter seguire i vostri progressi e tutte le relative informazioni del caso. Ma le sorprese non sono finite qua, ora che ad accoglierci ci saranno anche le sfide giornaliere e settimanali, che danno un pizzico di varietà a tutto l’impianto grazie anche alla possibilità in questo caso di utilizzare tutte le vetture a disposizione in WRC 9. La novità più importante inclusa in questo nuovo capitolo sono i Club, dentro i quali si potranno creare e condividere campionati e tante altre interessanti novità che potrete scoprire da soli senza rovinarvi la sorpresa.

Comparto tecnico in piena difficoltà su Nintendo Switch

Analizzando nel dettaglio le prestazioni tecniche di WRC 9 sulla console targata Nintendo non possiamo non sottolineare come sia problematica la natura di tale porting. In determinate situazioni constatiamo a nostro malgrado come la Nintendo Switch faccia realmente fatica a far girare un titolo del genere, dato che forse la reale natura di questo progetto si scontra con la poca potenza usufruibile su Switch. Gli sviluppatori comunque hanno provato a rendere “godibile” questo nuovo capitolo con un comparto sonoro e di doppiaggio in lingua italiana di altissima qualità, anche se in fase di recensione abbiamo constatato una miriade di problematiche. Molte volte siamo incappati in crash di sistema che non ci permettevano di concludere la gara, e inoltre, in determinate circostanze, il gioco non rispondeva perfettamente ai comandi in-game.

Sul versante puramente grafico, l’impatto non è dei migliori. Vi troverete di fronte ad un titolo che ne risente tanto esteticamente parlando, con una serie di difetti non passabili per una produzione del genere, visto che il downgrade sulla console Nintendo è troppo evidente. Gli sviluppatori e il publisher sapevano delle difficoltà nel portare un gioco cosi mastodontico su Switch, e forse se non si poteva fare di più era meglio fermarsi prima che fare una conversione di tale fattura.

Tutto sommato comunque il feeling si dimostra soddisfacente quando si riesce a giocare senza problemi, sia con il Pro Controller che con i Joy-Con, con quest’ultimo non propriamente consigliato vista la difficoltà di padronanza delle vetture in gara. Proprio in questi giorni è stato annunciato a sorpresa anche WRC 10 e il nostro augurio a tutto il team sviluppo e che si possa sistemare se non rivoluzionare il lato tecnico del titolo su Nintendo Switch, se non completamente ma che riesca almeno ad essere privo di determinati bug. Confidiamo comunque che WRC 9 possa essere patchato in tempi brevi, anche per sistemare determinati cali di frame rate sia in modalità docked che portatile, con una risoluzione non sempre ottimale.

Fine della nostra gara

Anche in questo caso siamo giunti alla conclusione della nostra recensione qui su MonkeyBit e che dire, WRC 9 si rivela un titolo davvero complicato su Nintendo Switch. Ma attenzione, non stiamo parlando del lato contenutistico di tale esperienza, ma analizzando la sua natura tecnica difficoltosa sulla console ibrida Nintendo non possiamo non mettervi in guardia se vorrete acquistarlo in seguito. Nel complesso si tratta di un buon titolo, che farà felici tutti gli appassionati di questo magico sport immortale che ancora oggi riesce a regalare epiche sfide indimenticabili.

WRC 9 Recensione - Una gara complicata su Nintendo Switch
7.0 / 10 VOTO
PRO
    - Un titolo imperdibile per tutti gli appassionati di questo genere
    - Interessanti novità
    - Buon feeling alla guida
CONTRO
    - Tantissime problematiche tecniche su Nintendo Switch
    - Titolo non accessibile a tutti
    - Difficoltà nei comandi
VOTO

 

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab