MonkeyBit

What If...?

What If…? Recensione Episodio 5: la notte degli eroi morenti

Questa settimana What If…? ci ha mostrato uno degli episodi più attesi dai fan. Prima di cominciare, vi invitiamo a recuperare la recensione della scorsa puntata. Marvel Zombies è una delle miniserie più amate di tutto il Multiverso Marvel. Ovviamente ci sono numerose differenze rispetto agli spillati originali, ma l’idea di base resta la stessa: orde di supereroi affamati di cervelli! Era sin dai primi trailer che stavamo aspettando questo momento. Premettiamo che la puntata ha soddisfatto pienamente le aspettative.

Negli episodi precedenti di What If…? (qua trovate più informazioni) abbiamo avuto modo di osservare diverse versioni della storia che tutti già conosciamo grazie al Marvel Cinematic Universe, eppure c’è una differenza molto importante stavolta. Cosa cambia rispetto alle altre puntate? Continuate a leggere la nostra recensione e lo scoprirete presto. Ora che abbiamo stuzzicato la vostra curiosità non vi rubiamo altro tempo: siete pronti per questa nuova avventura?

What If…? Zombie?!

La differenza sostanziale tra questo e gli altri What If…? è che i precedenti hanno sempre raccontato versioni alternative delle origini dei supereroi. A chi ha da ridire tirando in causa il terzo episodio facciamo notare che in quel caso si tratta delle origini degli Avengers. Si passa dal singolo al corale, ma il punto è lo stesso. Stavolta, invece, abbiamo una svolta nel bel mezzo di Avengers: Infinity War. Questo rende la vicenda molto più interessante. Può sembrare un dettaglio insignificante, ma mostra un lato della serie che in molti non avevano considerato.

What If...?

I legami sono già formati, ogni eroe è maturo e segnato dagli scontri del passato. Tutto inizia con la conclusione di Thor: Ragnarok, quando Bruce Banner va dallo Stregone Supremo per avvisarlo dell’imminente arrivo di Thanos. Ad aspettare l’eroe verde, però, c’è una sorpresa: il pianeta è pieno di zombie. Non vi sveleremo maggiori dettagli sul motivo di questa contaminazione. L’idea di raccontare una variante ambientata in uno dei due più grandi film della Marvel è davvero avvincente. Da qui in poi Uatu L’Osservatore ci accompagnerà in una visione adrenalinica da cui sarà impossibile distogliere lo sguardo.

“Anche io sono un Avenger”

Un’altra trovata geniale è quella della formazione degli Avengers che ci viene mostrata in questo episodio. Senza entrare nel dettaglio, ci limiteremo a dire che gli eroi che di norma tendiamo a sottovalutare nei film hanno avuto un ruolo molto più importante. L’andamento della storia, inoltre, lascia spazio a due scene chiaramente rivolte ai fan di Wandavision e The Falcon and The Winter Soldier. In un certo senso possiamo considerare What If…? come la diretta conseguenza di Loki, quindi è stato interessante notare l’intreccio delle varie serie Marvel Studios in questa puntata.

What If...?

È difficile parlare di questi riferimenti senza fare spoiler, quindi li affronteremo in maniera molto superficiale. Nel primo caso abbiamo una prova di quanto Visione ami Wanda allo stesso modo in cui lei fa nella serie. Per quanto riguarda l’altro duo, invece, ci viene mostrato quanto lontani siano senza l’influenza di Steve Rogers a tenerli uniti. Questa combinazione di elementi ci permette di approfondire i rapporti tra i vari personaggi, dandogli una caratterizzazione maggiore. Pur essendo un one-shot è interessante vedere quanto possano cambiare anche le dinamiche relazionali a seguito di un evento diverso dalla continuity a cui siamo abituati.

Le riflessioni del Ragno e le rivelazioni della Pantera

Per concludere, ci piacerebbe del protagonista indiscusso della puntata: Peter Parker. Tranquilli, non vi rovineremo la visione. Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere ha molti momenti importanti. Il trauma dell’invasione zombie ha reso l’arrampicamuri più maturo, riflessivo e saggio. I suoi dialoghi riescono a strappare delle risate amare. I toni in generale diventano più cupi ogni volta che il personaggio compare sullo schermo.

What If...?

Dall’altro lato, invece, abbiamo ancora una volta T’Challa, stavolta nei panni della Pantera Nera in cui siamo abituati a vederlo. Oltre all’importanza che avrà in questo episodio, è molto bello sapere che Chadwick Boseman è riuscito a partecipare in prima persona al doppiaggio di What If…?. In ogni caso, il re wakandiano ha un ruolo fondamentale nella missione degli Avengers rimasti.

Anche in questo caso non possiamo dire più di tanto: le premesse dell’episodio sono così semplici che si rischia lo spoiler ad ogni frase. A noi scimmie l’episodio è piaciuto molto e speriamo che anche voi possiate gradirlo. Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate e qual è la vostra puntata preferita di What If…? finora. Vi diamo appuntamento alla settimana prossima con una nuova recensione!

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab