MonkeyBit

The Last of Us

The Last of Us Parte II torna a mostrarsi durante lo State of Play

Lo State of Play di oggi, che già sapevamo sarebbe stato completamente incentrato su The Last of Us Parte II, è iniziaton con il trailer della storia che avevamo già avuto modo di vedere. Dopo aver presentato nel dettaglio Ghost of Tsushima, Sony PlayStation ha voluto concentrarsi sull’attesissima opera targata Naughty Dog.

Ambientato ben sette anni dopo il finale del precedente capitolo, The Last of Us Parte II vede come protagonista una Ellie ormai diciannovenne. Proprio Neil Druckmann ci descrive quello che sarà il setting di gioco, ma anche delle meccaniche inedite per la serie. Infatti, le aree saranno molto più estese e avremo quindi modo di esplorare la mappa con diversi mezzi. Inutile dire che il mondo di The Last of Us continua ad essere ostile e pronto a pugnalarci alle spalle, in qualunque momento.

Tornano anche le dinamiche stealth che avevano caratterizzato profondamente il capitolo precedente: potremo così vedere i nemici attraverso le pareti proprio come nel primo The Last of Us. A subire un profondo processo di rinnovamento è però il sistema di combattimento ravvicinato, dato che adesso potremo schivare gli attacchi degli avversari in modo ancora più preciso e addirittura avviare delle vere e proprie combo. Per quanto riguarda le armi farà il ritorno anche il crafting, attraverso il quale potremo anche personalizzare il nostro equipaggiamento in molti modi diversi, ad esempio attaccando un mirino di precisione a un fucile da caccia.

Neil Druckmann ha anche fatto sapere che ci sarà una nuova forma di infetti, ancora più pericolosa dei clickers. Tuttavia, per sapere di che specie si tratta dovremo aspettare l’uscita del gioco. The Last of Us Parte II è l’opera più grande e ambiziosa mai realizzata da Naughty Dog, e sappiamo bene che sarà capace di soddisfare le aspettative di tutti i giocatori, appassionati e non. The Last of Us Parte II è in arrivo in esclusiva su PlayStation 4 il 19 giugno 2020.

Se volete scoprire di più sul mondo di The Last of Us, vi ricordiamo che abbiamo recentemente parlato sia del perché il titolo di Naughty Dog è così tanto amato, sia la narrazione. Invece, se volete sapere di più sulla vita e carriera di Neil Druckmann, potete leggere qui il nostro articolo.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.