MonkeyBit

Serious Sam Collection Recensione per PlayStation 4

Sam “Serious” Stone torna, per la gioia di tutti gli amanti della serie, con una collezione imperdibile per PlayStation 4. Serious Sam Collection contiene i primi tre titoli: Serious Sam HD: The First Encounter, Serious Sam HD: The Second Encounter e Serious Sam 3: BFE. Come se la quantità di eccesso, sparatorie e alieni non fosse abbastanza, in aggiunta si ha la possibilità di giocare anche le espansioni The Legend of The Beast e Jewel of the Nile. Per chi non fosse ancora soddisfatto, il multiplayer è disponibile in tutto il suo splendore e la modalità di condivisione schermo rende possibile giocare insieme ad un proprio amico, in locale.

Senza ulteriori spiegazioni sul titolo di Devolver Digital che fa parlare di sé fin dalla nascita, andiamo a osservare più da vicino la qualità di questa versione per PS4, oscillando tra la bellezza del trash e del gore e qualche pecca che andrebbe risolta.

Work hard, die harder: pregi e difetti di Serious Sam Collection

Tutti quanti abbiamo sentito parlare, o abbiamo visto giocare, Serious Sam nella nostra vita. Nella sua esagerazione è sicuramente una delle saghe sparatutto più divertenti nel mondo videoludico; nessuno potrebbe mai confondere i titoli di questa serie con altro. Probabilmente perché l’atrocità di uno sparatutto carico di creature di ogni genere, che spawnano da ogni punto della mappa, all’infinito, in round senza sosta, difficilmente può appartenere a qualcosa che non sia Serious Sam. Noi di MonkeyBit ci siamo imbarcati in questa avventura (disavventura) sapendo quanto sarebbe stata divertente e dolorosa allo stesso tempo. In parte è stato proprio come avevamo immaginato e, per il resto, questa Collection ha comunque qualcosa per cui rimproverarla. Nella sezione successiva analizzeremo il perché del nostro entusiasmo e perché sia stata una buona trovata, commerciale e malinconica, ma in questa sezione ci dedicheremo ai pregi e ai difetti di Serious Sam Collection. Volendo affrontare il discorso con totale sincerità da parte nostra, come si potrebbe non mettere tra i pro la scelta di prendere tre titoli che hanno segnato il mondo videoludico e unirli in una collezione da riproporre su una console come la PS4? Avere molto materiale su cui mettere le mani è sicuramente uno dei pregi di Serious Sam Collection che, pur non proponendo alcuna novità, ci permette di immergerci abbondantemente nel mondo distopico della serie. Il menù, in pieno stile anni 2000, è intuitivo e veloce, i caricamenti sono rapidi e bug in gioco sono praticamente assenti. O almeno così sembrerebbe a un primo sguardo superficiale, perché è proprio qui che spunta il primo contro da analizzare.

Per qualche strano motivo, la ruota delle armi tende a buggarsi, causando spesso non poche scocciature e perdite di tempo rilevanti ai fini del compimento delle missioni. In poche parole, volendo fare un esempio sciocco, invece di scegliere l’arma posizionata in alto, che si sta indicando normalmente e in modo esatto, ci si ritrova con l’arma di sinistra perché l’indicatore ha scelto di seguire la propria strada. Un errore che, come tutti gli amanti di Serious Sam sapranno, potrebbe costare il match in corso o causare la morte, e il conseguente ritorno all’ultimo caricamento in caso si tratti di una campagna. Altro contro, sempre relativo all’uso delle armi: senza la mira assistita, riuscire a superare le missioni è quasi impossibile. Per quanto ci siamo sforzati di provare a giocare senza, almeno fino a una buona parte della collezione, utilizzare il joystick di PS4 non permette di avere la precisione necessaria, nel modo più assoluto. In effetti poi, aver selezionato l’aiuto della mira assistita non ha reso il gioco più semplice (dato che il concetto di semplice in Serious Sam non esiste) ma ci ha dato le carte in tavola per riuscire ad affrontare il gioco in tutta la sua complessità. Vi assicuriamo che la differenza si è fatta sentire in maniera più che sostanziale, ma probabilmente, per chi conosce il mondo degli sparatutto, sarà un concetto abbastanza scontato. La precisione di mouse e tastiera per questa tipologia di giochi è inarrivabile e in Serious Sam Collection per PS4 si avverte fortemente che le missioni, giocate su console con un joystick, sono molto più ardue. Inoltre, evento che crediamo essere piuttosto isolato e raro, per qualche motivo ad un certo punto della nostra run, i caricamenti si sono “corrotti” o meglio danneggiati, però per fortuna è bastato riavviare il gioco per ritrovarli funzionanti.

Una trovata, commerciale e malinconica, che funziona

Arriviamo al punto che ci ha spinto a voler giocare con molta frequenza Serious Sam Collection, in questo periodo. Personalmente, come già accennato in precedenza, penso che chiunque abbia sentito parlare o abbia visto qualcosa di questa saga più unica che rara. Ma non tutti l’hanno recuperata fisicamente, ripercorrendone anche i primi titoli, ovvero quelli più vecchi che appartengono proprio ai primi anni del 2000. In effetti anche noi di MonkeyBit abbiamo avuto la possibilità di recuperare questo titolo, pad alla mano, proprio grazie a questa collezione. Le sensazioni che si provano nel riprendere un pezzo importante dei videogiochi, su PS4, vivendo l’esatta esagerazione originaria, le stesse follie, con la stessa grafica e lo stesso comparto audio, sono veramente tante e spesso molto positive. Seppur Serious Sam non sia un titolo emotivo e commovente da un punto di vista narrativo (lo sappiamo bene) è riuscito comunque a mantenere un certo fascino, anche a 20 anni di distanza dal primo titolo. Diciamo al verità, vivere questa serie videoludica è esilarante e porta a voler provare e riprovare all’infinito, a migliorarsi nel corso della propria partita.

La follia di Serious Sam riesce a mantenere ancora il suo ascendente e, in più, riesce sicuramente a causare un quantitativo di rage quit senza precedenti (e lo diciamo per esperienza personale). Riteniamo che aver deciso di portare questa collezione su nuove console sia stata una scelta commerciale vincente, soprattutto perché è una decisione che fa leva sul fattore nostalgia che, come sappiamo tutti, funziona più che bene su noi, cari giocatori. Fateci sapere se vi aspettavate l’arrivo di Serious Sam Collection su PS4 e commentate se pensate di comprarla al più presto!

Serious Sam Collection
7.5 / 10 VOTO
PRO
    - La collezione permette di recuperare i primi titoli della saga
    - Serious Sam, su PS4, mantiene il fascino esilarante di quando è uscito
CONTRO
    - Il bug ala ruota della armi è piuttosto fastidioso, quando capita
    - La mira assistita è quasi necessaria poiché il joystick non permette di essere precisi
VOTO
El Camino

What's your reaction?

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Developed by SpawnLab