MonkeyBit

Seraphine: un leak svela le abilità del nuovo campione di League of Legends

Ormai non si fa tempo a provare un campione che subito viene svelato quello successivo. Questo è stato un anno molto importante per League of Legends: il periodo di blocco forzato ha in realtà portato più tempo per vari cambiamenti che vedremo a breve e una maggiore cura per i nuovi campioni. Il 21 settembre sarà finalmente disponibile Samira, di cui vi abbiamo già ampiamente parlato qui nella nostra guida, ma intanto noi siamo già pronti a svelarvi importanti dettagli sul suo successore, il numero 152: Seraphine, di cui conoscevamo già grossomodo aspetto e tipologia tramite la peculiare campagna di promozione di Riot. Un leak che arriva nuovamente dal Brasile ci ha svelato finalmente le abilità, che però riguardano la versione del gioco per mobile in sviluppo adesso, Wild Rift, ma che con piccoli accorgimenti saranno riadattate, sicuramente, anche per la versione classica di League of Legends. Ecco tutto quello che possiamo dirvi.

 

 

Le abilità di Seraphine – un midlaner di supporto

Nei suoi social appare così gentile e timida che non poteva non avere abilità in grado di proteggere anche gli alleati. Partiamo, però, dalla sua passiva, chiamata “Eco”. Sembrerebbe che, ogni sua terza abilità lanciata, quest’ultima riecheggerà e sarà pertanto emessa una seconda volta. Inoltre, ogni abilità conferisce una “nota” ai campioni alleati vicini: per ognuna di esse, Seraphine guadagna statistiche per portata d’attacco e danno magico aggiuntivi. Le percentuali a riguardo non sono ancora sicure, ma scommettiamo che le scopriremo presto. La Q sarà ipoteticamente uno skillshot ad area, che aumenta di una percentuale a seconda della salute mancante del nemico. Agisce come un execute e infatti raggiunge il danno massimo quando la percentuale della vita dell’avversario è sotto il 5%. La W conferisce uno scudo ai campioni alleati vicini, insieme al (3%) di velocità di movimento per (4) secondi. Se Seraphine ha già uno scudo, cura gli alleati di una percentuale della loro salute mancante. La E fa danno magico ai nemici e li rallenta, ma se sono già rallentati, li immobilizza. Ovviamente tutte queste abilità attiveranno la loro seconda parte sfruttando, nella maggioranza dei casi, proprio la passiva Eco, che agisce quindi due volte. Immaginate di star combattendo con questo personaggio e di fare un giro di spell: se la terza sarà la E, prima rallenterà e poi, al “rintocco” della stessa, bloccherà i nemici colpiti; così per tutte le abilità. La suprema fa danno magico ai nemici e li seduce per 4 secondi. In teoria questa ultimate si estende quando tocca un alleato o un altro nemico.

Una piccola guida

Come tutti i maghi da corsia, Seraphine diventerà sempre più forte incorporando alla sua build forti oggetti da danno magico, come il Rabadon e via dicendo. Secondo un nostro piccolo appunto, questo nuovo campione potrà essere facilmente giocato anche in botlane come support magico, al pari di Lux. In effetti, la loro potenza sembra essere la stessa: forti skillshot ad area e non, ma con quel qualcosa in più in grado di proteggere gli alleati e utilizzarli al meglio quando ruotano intorno a lei. Lo charm che ha nella ultimate, in questo caso, potrebbe essere usato anche come un perfetto grab, per favorire il danno inferto dal tiratore. Questo champion rallenta, immobilizza, protegge e cura: tutto ciò che è necessario sia per la propria indipendenza in lane, sia per aiutare i campioni alleati. Tornando agli oggetti e alle rune, consigliamo vivamente gli stessi proposti per Lux.

Seraphine

 

Quando arriverà Seraphine?

Presumiamo che questo nuovo campione, già ampiamente discusso, arriverà su League of Legends attorno alla patch 10.21, in corrispondenza dei mondiali. D’altronde, è ormai ufficiale la sua collaborazione con le K/DA, pertanto ci aspettiamo un nuovo singolo proprio in concomitanza con l’apertura dell’evento finale. Ma le notizie non sono finite qui. Avete presente quando all’inizio vi dicevamo che non si fa in tempo a vedere l’uscita dell’ultimo campione, che già si parla del successivo? Ecco, abbiamo trovato per voi le prime informazioni sull’ultimo campione in arrivo quest’anno, il 153esimo, l’ultimo previsto dalla Riot: si tratta di un “Ultra-Heavy tank support“, qualcosa che, in effetti, mancava da un po’ di tempo nella corsia inferiore. Diteci un po’, siete soddisfatti? O tutti questi cambiamenti vi stanno confondendo? Continuate a seguirci qui e sui nostri social per rimanere sempre al passo con le news!

Nuovo Support

El Camino

What's your reaction?

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Developed by SpawnLab