MonkeyBit

ROG Strix Scope TKL Deluxe Recensione: la tastiera definitiva per gli sparatutto

L’acquisto di una tastiera per un utente PC è tra le scelte più importanti che si possono fare per quanto riguarda le componentistiche. C’è chi preferisce comprare una tastiera per lavorare, chi per giocare e chi per entrambi i fini. Peraltro, l’abbondanza di generi videoludici va anche ad impostare un ulteriore filtro da tenere in considerazione durante la scelta degli accessori da acquistare. Ovviamente tutte le tastiere sono adatte per giocare ad ogni tipologia di titolo, è vero, ma poche sono realizzate tenendo a mente un genere specifico: in questo caso, la ROG Strix Scope TKL Deluxe va a posizionarsi senza troppa fatica tra le migliori tastiere da gaming pensate per gli sparatutto in prima persona, genere amatissimo dai giocatori PC.

Parliamo di una tastiera tenkeyless – da cui deriva la dicitura “TKL” – mirata espressamente per gli FPS quali Valorant, Counter Strike, DOOM Eternal o il più recente Call of Duty Black Ops Cold War. L’assenza del tastierino numerico e di controlli multimediali specifici va così a sposarsi alla perfezione con un prodotto che vuole essere quanto meno ingombrante e solido possibile, e ci riesce appieno. Il risultato è quindi una tastiera che potrà essere spostata e direzionata in ogni modo possibile, senza dare in alcun modo fastidio alla posizione del mouse con la mano destra. Inoltre, la comodità di utilizzo e le dimensioni ridotte la rendono perfetta anche per coloro che usano la tastiera per lunghe sessioni, o semplicemente per lavorare. Queste due tipologie di utilizzo possono essere fondamentali per la scelta di chi, come noi, si sta ritrovando chiuso in casa, con una finestra aperta su mille pagine di Excel e un’altra su CS:GO. Beccati questo, Covid!

ASUS ROG Strix Scope TKL Deluxe: caratteristiche ufficiali

  • Interruttore: Cherry MX RGB Red
  • Anti-ghosting: N-Key Rollover
  • Aura Sync: Yes
  • Dimensioni: 356 x 136.2 x 39.7 mm (tastiera) 356 x 75 x 21 mm (poggiapolsi)
  • Peso: 880g con cavo e 1.04kg con poggiapolsi
  • Colore: Nera e Grigia

Considerazioni a parte, la ROG Strix Scope TKL è una tastiera meccanica con illuminazione RGB, cavo USB-C in nylon e staccabile, e switch Cherry MX. Questi ultimi sono senza dubbio i veri protagonisti dell’intero prodotto, sebbene abbiamo molto da dire anche su altri aspetti. Ad averci sorpreso è la fermezza della pressione dei tasti, che comporta una sensazione di perenne affidabilità in ogni situazione. La corsa è indubbiamente precisa, lineare, pulita: richiede un’attuazione di soli 45g, con una distanza tra tasti di di 2 mm per l’azionamento e 4 mm verso il basso. Al contrario degli interruttori marroni e blu, e come quelli speed silver e silent red di ASUS, il clic è molto più soffocato, seppur non silenzioso come ci saremmo invece aspettati. Gli switch rossi si fanno sentire eccome, motivo per cui a questo punto saremmo curiosi di sentire quelli marroni e blu della linea ROG. Con la ROG Strix Scope TKL ASUS ha puntato davvero tanto su questi interruttori, e crediamo che la scelta di realizzarli MX Cherry è stata più che azzeccata. Per questo motivo, crediamo davvero che sia una delle migliori tastiere che potreste trovare sul mercato, seppur la fascia di prezzo possa risultare impeditiva per molti utenti. Parliamo infatti di un costo che si aggira sulle 190 euro su Amazon, altissimo per tanti giocatori.

Ad affermare l’affidabilità di utilizzo di questa tastiera c’è anche una struttura ridotta e una piastra superiore in doppio rivestimento di alluminio, che offrono alla ROG Strix Scope TKL una robustezza da non sottovalutare. Tutti questi fattori, peraltro, la vanno a rendere ideale per il trasporto da un luogo a un altro: c’è anche un comodo panno nella confezione che si occupa di rivestirla e proteggerla, magari in uno zaino o in una valigia.

ROG Strix Scope TKL

La mancanza di alcuni tasti è quindi essenziale per avvalorare una maggiore compattezza, ma molti utenti potrebbero sentire la mancanza di alcuni controlli rapidi come i tasti multimediali. ASUS, infatti, è stata molto intelligente nella progettazione degli hotkey: non solo il controllo audio è affidato ai tasti da F5 a F11, ma ha anche introdotto alcuni comandi inediti. Ci viene in mente il “tasto stealth”, che con una singola pressione disattiva tutto l’audio e nasconde tutte le app minimizzandole. Un tocco di classe in più, ma preferiamo non dilungarci per parlare di quello che ne sarà l’uso finale dell’utente medio.

Ma se proprio vogliamo perderci in quel discorso, dobbiamo prima soffermarci a parlare anche del poggiapolsi ergonomico. Pensato ovviamente per offrire un’esperienza comoda e rilassante, si attacca al lato inferiore della tastiera con dei magneti, in modo del tutto semplice. Una piccola nota di demerito va fatta alla forza di attrazione magnetica, molto meno affidabile della solida struttura della tastiera. Non capiamo perché ASUS è caduta in questo strano scivolone, dato che lo scarso attacco del poggiapolsi va a gravare un po’ su quelli che potrebbero essere i movimenti della tastiera in sé. Per fare un esempio, personalmente preferisco tenere la tastiera angolata verso sinistra mentre lavoro – come ho fatto per scrivere questa recensione -, mentre per giocare cambio completamente angolazione per adagiare meglio i polpastrelli su WASD. Nell’alternare queste fasi bisogna spostare contemporaneamente la tastiera e il poggiapolsi, cercando di tenere l’intera struttura con il palmo delle mani. Un processo scomodo che, a nostro avviso, poteva non esistere semplicemente posizionando dei magneti più forti. Quasi che abbiamo voluto tenere in considerazione di utilizzare la ROG Strix Scope TKL Deluxe senza il poggiapolsi, così da mettere in risalto la bellissima fascia LED presente nel lato inferiore, e che va a donare uno stile davvero unico al setup grazie ad Armoury II.

“ROG Strix Scope TKL Deluxe è un’affermazione della qualità dei prodotti Republic of Gamers nel settore del gaming su PC”

Molti considerano la maggiore larghezza del tasto Ctrl come un punto a favore decisivo per questa tastiera. Tuttavia, noi crediamo che sia una piccolezza che va ad aggiungersi alle agevolazioni per i giocatori degli sparatutto in prima persona, dato che il tasto viene utilizzato molto in titoli come Call of Duty Black Ops Cold War ma soprattutto per altri come Valorant, in cui va usato anche più spesso. Un tocco di classe in più, la ciliegina su una torta che di per sé è già squisita, e che di fatti potrebbe essere perfetta anche senza di essa.

La ROG Strix Scope TKL Deluxe è senza dubbio una tastiera top di gamma. Sarà davvero difficile poter competere con un prodotto progettato e realizzato così bene, tenendo a mente una fascia d’utenza specifica e grande abbastanza da poterla studiare nei dettagli. Questa tastiera è così un’affermazione della qualità dei prodotti Republic of Gamers nel settore del gaming, un successo non solo perché il prodotto è ottimo ma anche perché il team che l’ha progettata è stato capace di non incappare in difetti che sarebbero potuti andare a minare l’utilizzo con titoli FPS. Ma siete sicuri di non sentire la mancanza del tastierino numerico?

 

TUF Gaming K7 Recensione

El Camino

What's your reaction?

Comments

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Developed by SpawnLab