MonkeyBit

Pokémon Scarlatto e Violetto

Pokémon Scarlatto e Violetto: possiamo già parlare di un flop?

Pokémon Scarlatto e Violetto sono i nuovissimi titoli della serie più amata di sempre. Verso la fine di questo 2022 difatti potremo mettere i piedi nella nuova regione e apprezzare tutti le creature che Game Freak ha in serbo per noi. Se l’annuncio durante l’ultimo Pokémon Presents vi ha spiazzato siamo con voi dato che non ci saremmo mai aspettati un nuovo capitolo della serie principale, soprattutto a così poca distanza con Leggende Arceus. Il motivo però è tanto semplice quanto tremendamente triste, ovvero il marketing che con Leggende ha risentito molto. Vediamo subito i motivi per cui Pokémon Scarlatto e Violetto non ci riesce ad andare giù e i fattori che tarpano le ali al nostro entusiasmo dopo un annuncio del genere.

In primis troviamo il problema più evidente e sotto gli occhi di tutti, il comparto tecnico. Partiamo dal presupposto che se questo fosse stato curato a dovere forse Leggende Arceus sarebbe stato il miglior titolo della saga date le sue indubbie qualità a livello di game design. Girare per Hisui a trovare Pokémon è divertente e fa passare tantissime ore in un batter d’occhio solo che le solite creature non sono per niente convincenti. I modelli difatti non sono dettagliati a sufficienza per questa generazione e la stessa mappa di Hisui, riesce a passare da piacevole area da vedere a texture spiattellate qua e là in un attimo.

C’era bisogno quindi di un upgrade solo che lavorare su una console come Nintendo Switch non è per niente facile. Un’architettura che già era datata al day one non può regalare niente di incredibile se non riesce ad essere sfruttata a pieno, grazie a tanti trucchi. The Legend of Zelda Breath of The Wild ne è pieno ad esempio e Hyrule, che ci ricordiamo come dettagliata e rigogliosa, riesce a mascherare la limitatezza della console nel migliore dei modi. D’altronde stiamo parlando di Nintendo stessa, se non riesce a sfruttare bene lei il suo hardware siamo fritti, quindi che Game Freak con il suo studio non riesca a restituire un risultato del genere lo possiamo capire.

Pokémon Scarlatto e Violetto

Nel caso di Pokémon Scarlatto e Violetto però siamo davvero al limite del ridicolo con delle trasposizioni a schermo che non ci saremmo mai aspettati. Lo stile dell’opera non richiederebbe modelli realistici, accettiamo le tre dimensioni, ma cercare di renderizzare dei modelli poligonali complessi su Nintendo Switch ci sembra un’operazione semplicemente stupida. Il toon shading che è riuscito a salvare la maggior parte delle opere su questa piattaforma è uno strumento che non stonerebbe affatto con Pokémon e che riuscirebbe a regalare scenari sicuramente migliori di questo. Poligoni in evidenza, ombre frammentate, riflessi quasi del tutto assenti, NPC in sottofondo e relativi Pokémon a scatti e filmati a 15 fps sono sintomi di un lavoro frettoloso e puntato solo in una direzione di cui parleremo ora.

Prima vi abbiamo citato il marketing di Leggende Pokémon Arceus dicendovi che fosse andato male, anche se le vendite sembrano suggerire l’esatto opposto. Nonostante la serie nasca con i videogiochi e continui grazie a questo medium, il suddetto è quello da cui Pokémon Company trae il minor guadagno. Questo è dato principalmente dai box di carte, gadget, peluches, anime e tutto ciò che consegue da una nuova generazione. Con Arceus questa operazione si è fatta in modo molto limitato dato che riprendeva creature già spremute nel corso degli anni e le innovazioni erano solo dal punto di vista ludico.

Pokémon

Serviva quindi creare una nuova generazione, anche a costo di far uscire due titoli tecnicamente scadenti nello stesso anno e anche a costo di presentare un gioco in quello stato. Alla fine l’importante è creare un centinaio di nuove creature per fomentare la schiera di fan che acquisterebbero un gioco Pokémon anche se avesse la grafica dei primissimi Tamagochi. Sapete qual’è il titolo della serie più venduto dopo i primi tre usciti in giappone? Pokémon Spada e Scudo, e da questi dati possiamo apprendere il motivo delle operazioni dell’azienda nipponica.

Naturalmente speriamo che la situazione si risollevi prima della fine di questo 2022 ma viste le precedenti esperienze non siamo molto fiduciosi. Per rispondere alla domanda che fa da titolo a questo articolo, sì stiamo parlando di un flop a livello puramente ludico ma a vendite probabilmente sarà l’opposto. Un successone che sparirà dagli scaffali in pochissimo tempo? Questo sarà solo il tempo a dircelo ma il fatto che sia bastato far vedere i tre carinissimi starter dopo quel trailer imbarazzante per far scordare alla gente quello che avevano appena visto non è molto rassicurante. Per altre notizie, guide e contenuti originali continuate a seguirci qui su MonkeyBit e sui nostri social. Se volete acquistare Leggende Pokémon Arceus ad un prezzo conveniente vi lasciamo qui il link alla pagina di Instant Gaming.

Comments

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.