MonkeyBit

Pesci di aprile

Pesci di aprile: i migliori scherzi nel mondo del gaming

Pesci di aprile, questa è un’occorrenza che in tantissimi aspettano con molta ansia. Quello che sembra difatto un normale giorno della settimana riesce a darci la possibilità di fare tonnellate di scherzi. Oggi ogni gioco è valido e tutte le occasioni sono buone per mettere in difficoltà qualche nostro amico o parente. Per fortuna noi non siamo gli unici a prendere la palla al balzo dato che tantissime grandi aziende non vedono l’ora di trollare tutti i loro seguaci.

Stiamo parlando di case di ogni tipo e nello specifico oggi parleremo di quelle che trattano videogiochi, la nostra più grande passione. In alcuni casi ci si parerà davanti un semplice evento con cui divertirsi mentre altre volte parliamo di veri e propri sogni infranti e di sentimenti messi in gioco in maniera davvero eccessiva. Siete pronti alla carrellata? Partiamo quindi subito con i pesci d’aprile più assurdi che riguardano questo media.

Un DLC che fa dei danni

I bug non piacciono a nessuno, soprattutto quando ce li ritroviamo in titoli che attendevamo con molta ansia e con molto lavoro dietro. Non tutti però distruggono salvataggi e rendono i giochi completamente inutilizzabili, al contrario riescono a strappare qualche risata. I videogiochi targati Bethesda ne sono una prova chiara, le esperienze sono piacevoli, ben curate e molto divertenti e i bug, o glitch, riescono rendere il tutto estremamente ridicolo. Personaggi deformati, NPC che prendono il volo dal nulla, attacchi che ci spazzano verso l’infinito e oltre sono dei fattori reversibili con un semplice caricamento di salvataggio e che non danneggiano eccessivamente la qualità di un prodotto.

Pesci di aprile

Per il primo di aprile di due anni fa i creatori di TABS – Totally Accurate Battle Simulator, hanno rilasciato un’espansione gratuita in cui aggiungevano tonnellate di bug alle battaglie. Questi consistevano in creature mostruose che comparivano dal nulla, personaggi che diventavano buchi neri una volta passati a miglior vita, nemici che ruotavano senza nessun senso per tantissimi minuti e tanto altro. Insomma quella che ci si parava davanti era un’esperienza folle dove potevamo vedere davvero di tutto e che faceva tantissimo ridere.

La passione per il vintage

Negli ultimi tempi sta spopolando la voglia di eseguire demake di nuovi prodotti, un po’ per curiosità e un po’ per nostalgia. Abbiamo apprezzato recentemente il demake di Bloodborne in stile PS1 e dagli stessi creatori è stato annunciata la versione racing game. Oltre questi casi emblematici basta aprire YouTube per trovarne davanti un’enormità solo che quasi mai sono curati da delle vere case di sviluppo. Remedy però ha deciso di cambiare le carte in tavola rilasciando il trailer di Control 1998 che vi lasciamo qui sotto. In questo caso potete vedere lo stile della prima console Sony in tutto il suo splendore con poligoni grandi quanto le nostre unghie e nemici che spariscono nel nulla dopo essere stati uccisi da un’arma non renderizzata. In questo caso il video si commenta da solo.

Diventare un vero assassino

La saga di Assassin’s Creed conta ancora oggi una valanga di fan sparsi in tutto il mondo. Sebbene le azioni fatte dalla dinastia degli assassini non siano proprio carine, vivere un’esperienza del genere in maniera più realistica farebbe rizzare i capelli a tutti. Per questo tipo di obbiettivo esistono già tonnellate di titoli per Oculus Quest ma nel 2012 uno dei pochi sistemi per giocare muovendosi era il tanto odiato Kinect.

Tralasciando la scarsa qualità del prodotto, alcuni titoli erano davvero divertenti da giocare e Ubisoft, fatto carico dell’esperienza dei Just Dance, decise di rilasciare un trailer per una nuova esperienza immersiva proprio come pesce di aprile. Stiamo parlando di Assassin’s Creed per Kinect, tanto ridicolo quanto estremamente divertente da vedere. Nel trailer confezionato per il primo di aprile si vedono degli utenti provare le mosse di Altair con scarsi risultati e distruggendo tutto quello che hanno intorno a loro. Magari questa esperienza un giorno diventerà realtà, per adesso basiamoci sul trailer.

Autoironia che fa sempre bene

Oramai nei tempi moderni prendersela è davvero autoproducente per ogni azienda che si rispetti. La serietà, almeno nelle case più grandi, molte volte fa spazio a qualche battuta per far divertire il proprio pubblico e per mostrare che si sa stare su internet. Oggi porteremo due casi entrambi di quest’anno e che includono Sony e Platinum Games, e in tutti e due la risata riesce a scappare davvero in fretta.

Nel primo troviamo un tweet di Sony in cui viene annunciato il sequel di PlayStation All Stars Battle Royale, il fallimentare picchiaduro party game uscito su PS3. Vedere tutti quei personaggi, tra cui il Megaman di Super Smash Bros. (quell’artwork deriva da lì) è davvero buffo se si pensa alla sequela di polemiche che accusavano l’opera di plagio palese. Platinum games invece ci delizia con una battuta più sottile dato che nell’ultimo video caricato sul suo canale ufficiale dichiara l’annuncio di ben dieci nuovi giochi, ironizzando su tutto il tempo che sta utilizzando per far uscire Bayonetta 3.

Delle periferiche indietro nel futuro

Razer è una compagnia da sempre molto attenta dal punto di vista social. Oltre alle tonnellate di sponsor e interviste la compagnia creatrice di periferiche da gaming ogni anno ci delizia dei nuovi pesci di aprile. Quest’anno è il turno di HyperSense, la tuta da gaming pronta per il metaverso mentre l’anno scorso ci ha presentato la tinta di capelli RGB controllabile con il nostro smartphone. Insomma avete capito il calibro di idee folli presentate ma sette anni fa ne abbiamo vista una non solo pazza ma anche molto interessante per la citazione. Il mouse da gaming Project Mcfly presentava dei magneti nella zona sotto i tasti che gli avrebbero permesso di levitare durante il gioco. Nel video potete notare anche il mouse che prende e vola via distruggendo tutto lo studio nel quale è progettato.

Per adesso ci vogliamo fermare qui con la carrellata. Ogni anno in questa giornata vengono presentati tonnellate di pesci di aprile di tutti i gusti e in un periodo tortuoso come questo una risata non può che essere di nostro gradimento. Per altre notizie, guide e contenuti originali continuate a seguirci qui su MonkeyBit o sui nostri social. Per acquistare giochi ad un prezzo scontato vi rimandiamo alla nostra pagina di Instant Gaming.

 

 

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.