MonkeyBit

Tarantino con DiCaprio e Brad Pitt

Once Upon a Time in Hollywood: per il ruolo di Charles Manson era stato considerato un altro attore

Once Upon a Time in Hollywood di Quentin Tarantino è uno dei film che ha avuto più successo del 2019 e tra i candidati e vincitori agli Oscar di quest’anno (qui trovate tutti i lungometraggi che hanno conquistato le statuette). La storia, tra i vari personaggi presentati, vede anche la fugace presenza del noto serial killer Charles Manson, che fu il mandante dell’eccidio di Cielo Drive, avvenuto tra l’8 e il 9 agosto del 1969, durante il quale furono uccisi Sharon Tate (che era incinta di 8 mesi), tre amici della donna e un ragazzo di 18 anni.

Charles Day

Sappiamo che nella realizzazione il volto dell’omicida è quello di Damon Herriman, che ha vestito i panni dell’assassino anche nella seconda stagione di Mindhunter. Ebbene, secondo quanto riportato da Screen Rant, inizialmente era stato considerato un altro divo, Charlie Day (C’è sempre il sole a Philadelphia, Hotel Artemis) che però non si è presentato all’audizione per il ruolo. Chissà come sarebbero andate le cose…

Comments

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.