MonkeyBit

Oculus Air Link

Oculus lancia Air Link e i 120 Hz per il Quest 2

La concorrenza dell’ultimo periodo da parte di Apple e PlayStation ha fatto sì che anche Oculus arrivasse con qualche succulenta novità. Ieri il marchio targato Facebook Technologies ha lanciato le future funzionalità che verranno implementate nell’aggiornamento software v28 per i visori Oculus Quest. Air Link sarà il nome dato alla modalità wireless per sperimentare i giochi VR da PC su Quest 2. Il nuovo sistema senza fili richiederà l’aggiornamento v28 sia su PC che su visore, ma vediamo insieme i dettagli più da vicino!

Oculus ci libera dalle catene che imponeva il cavo collegato al computer

Dal lancio nel 2019 all’uscita della beta lo scorso anno, Oculus Link è stata una delle funzionalità più ampiamente utilizzate su Quest Platform. Con un PC da gaming e un cavo USB-C, Link ha dato alle persone l’accesso alla straordinaria libreria di contenuti Rift, inclusi giochi come Asgard’s Wrath, Lone Echo e Stormland. Ma ovviamente la necessità di essere legati al PC ha limitato molto comodità e movimenti. Oculus ha ascoltato le richieste dei giocatori che da tempo chiedevano un sistema che non li legasse ai vincoli di un cavo fastidioso e limitante. Per questa ragione ieri l’azienda ha lanciato una nuova tecnologia di streaming chiamata Oculus Air Link, un modo completamente wireless per riprodurre contenuti VR per PC su Quest 2 utilizzando il Wi-Fi.

I cavi Oculus Link continueranno a fornire un’esperienza sicura, ma i giocatori con una buona connessione WiFi potranno scegliere di eseguire lo streaming in modalità wireless tramite Air Link. Se infatti si dispone di una solida rete e se lo spazio di gioco si trova idealmente a circa 20 piedi dal router, Air Link sarà una buonissima alternativa. Poiché però la nuova tecnologia è ancora in fase sperimentale, non tutte le configurazioni di rete e PC saranno ideali. Il marchio infatti consiglia di seguire le linee guida che ha fornito sul sito per garantire un’esperienza migliore possibile.

E per quanto riguarda il supporto 120 Hz?

Con la sua maggiore potenza di elaborazione grafica e il nuovo display, Quest 2 sarà in grado di supportare frame rates elevati che offriranno un’esperienza di gioco ultra fluida. Quest 2 attualmente funziona a 90 Hz come da impostazione predefinita nel software di sistema. L’anno scorso, Oculus ha avviato il supporto a 90 Hz su tutta la piattaforma, consentendo agli sviluppatori la distribuzione di giochi con supporto nativo a 90 Hz. Ora, l’azienda sta offrendo ai giocatori e agli sviluppatori ancora più scelta per spingere un gameplay, di per sé già fluido, al livello successivo.

Gli sviluppatori infatti potranno presto iniziare a distribuire app su Oculus Store che funzioneranno a 120 Hz nativi. Gli utenti di Quest 2 invece potranno scegliere l’opzione 120 Hz tramite un interruttore nel pannello sperimentale. Sebbene non ci siano ancora app che supportano 120 Hz, le persone che attiveranno questa impostazione sperimenteranno comunque prestazioni allo stesso livello. Nel frattempo, il software di sistema di Quest 2 rimarrà a 90 Hz. Il supporto di Oculus Link per 120 Hz invece arriverà in una versione futura.

E voi avete uno o più dispositivi VR? Fatecelo sapere con un commento nella sezione in calce, e vi invitiamo a rimanere connessi su MonkeyBit per non perdervi tutte le novità sul mondo videoludico!

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab