MonkeyBit

No More Heroes

No More Heroes Speciale: la storia di Travis Touchdown

No More Heroes è una serie di giochi d’avventura hack and slash creata da Gōichi Suda o Suda51 per i giocatori, che vide il suo primo capitolo realizzato in esclusiva per Nintendo Wii, ed ora disponibile anche su Switch sfruttando al meglio la console e le sue potenzialità. La cosa che più ha affascinato i videogiocatori rendendo questa serie iconica è il suo stile irriverente e senza veli: con volgarità, violenza gratis, molte battute sconce e divertenti, personaggi ben creati ed un protagonista che eccelle in carisma e sfacciataggine.

No More Heroes

No More Heroes: la trama fino adesso

Travis Touchdown è l’eroe di questa storia fuori di testa, un ragazzo di Santa Destroy che adora anime e videgiochi. Dopo aver vinto una katana laser ad un’asta online rimane al verde e non sa cosa fare della sua vita, finché non incontra Silvia Crystal, un agente della United Assassins Association, che gli offre un lavoro come assassino professionista facendogli uccidere l’undicesimo assassino nella graduatoria dell’UAA.

Diventato un membro a tutti gli effetti dell’associazione Travis ora deve scalare la graduatoria uccidendo gli altri dieci assassini sopra di lui, sin da subito si può ammirare la sua personalità esuberante e sfacciata con uno stile rock mentre sfonda il cancello del suo primo bersaglio ed elimina le guardie del corpo senza difficoltà.

Una volta ucciso il decimo in classifica, Il nostro killer diventa ufficialmente uno dei 10 migliori assassini, non si sente molto compiaciuto ma non può più tornare indietro. In seguito deciderà di continuare a scalare la classifica a patto di poter imboscarsi con Silvya, anche se l’agente non ha accettato del tutto le condizioni del giovane sfacciato.

No More Heroes

Così comincia ufficialmente la scalata sanguinaria verso il numero uno per il nostro protagonista. La sfida con l’ottava killer è un incontro inatteso, una ragazza samurai di nome Shinobu che sembra essere la figlia del maestro del nostro eroe. Il combattimento si protrae a lungo ma alla fine Travis riesce a disarmare la guerriera samurai mozzandole il braccio destro, in seguito decide di risparmiare la ragazza per riaffrontarla quando sarebbe diventata più forte.

Questa pietà dura poco visto che il settimo assassino, Destroyman, è un irritante poco di buono che gioca sporco. Travis non ci mette molto ad aprirlo in due, letteralmente, passando avanti per scalare sempre più velocemente la classifica. Durante i suoi scontri incontrerà un uomo di nome Henry che gli ruba l’uccisione del quinto killer in classifica per poi dileguarsi, questa persona sembra avere uno stile di combattimento identico a quello del nostro protagonista ed un’arma simile.

I colpi di scena non mancano

Una volta arrivato al secondo posto nella graduatoria, Travis non perde tempo e decide di affrontare il primo assassino in classifica, ma egli viene brutalmente eliminato da una donna misteriosa di nome Jeane che si rivela essere la sorellastra del nostro eroe. Lei ha ucciso i genitori del protagonista e ciò scaturisce il vero motivo per cui lui diventerà un assassino.

Dopo un duro combattimento e grazie ad un aiuto da parte di Shinobu, l’eroe riesce ad eliminare la sua sorellastra ed a conquistarsi la prima posizione nella classifica degli assassini. Dopo questi turbolenti eventi il nostro killer numero uno torna a casa dove lo aspetta Henry per combattere e rivelargli all’ultimo minuto di non essere solamente suo fratello gemello, ma anche il marito di Sylvia.

Travis

No More Heroes 2 è il sequel con un finale aperto

Travis Touchdown dopo quella giornata, non si è fatto più sentire per tre anni, in No More Heroes 2 le cose sono cambiate nella città di Santa Destroy. Le multinazionali hanno preso il controllo ed il lavoro di assassino è diventato più un trend, rendendo la classifica molto più ampia. Il nostro protagonista ritorna all’azione eliminando il cinquantunesimo assassino, intenzionato a scalare di nuovo il ranking e conquistare la astuta Silvia Crystal.

Ma questo non sarà il vero motivo della lunga arrampicata, un gruppo di criminali assoldati dal primo in classifica, Jasper Batt Jr. irromperà nel negozio di videogiochi del miglior amico di Travis, Bishop, e manderanno la sua testa mozzata in una busta al nostro eroe scatenando la sua ira e voglia di vendetta. Così ricomincia la mattanza di assassini, con qualche aiuto da nostre vecchie conoscenze. Per aiutare il protagonista a scalare velocemente la graduatoria irrompono nella scena anche Shinobu ed Henry, eliminando una parte dei nemici come il nuovo e “doppiamente” fastidioso Destroyman.

Travis

Una volta eliminati i rimanenti assassini è il momento di compiere l’agognata vendetta nei confronti del primo killer, Jasper Batt Jr. che si rivela un nemico folle e tenace, diventando una specie di mongolfiera cartoonesca, ma ciò non ferma il nostro eroe che lo apre in due, da parte a parte, facendolo esplodere. Ottenuta la sua vendetta, Travis sparisce di nuovo dalla scena, ma in una post credit scene si può vedere lui che fa visita a Sylvia per tornare insieme a Santa Destroy, lasciandoci intendere che un sequel sarebbe potuto arrivare in futuro.

No More Heroes 3 infatti è in arrivo il 27 agosto per Nintendo Switch e non vediamo l’ora quali incredibili avversari dovremo eliminare. Se siete anche voi in attesa di questo titolo o avete altro in mente, condividete le vostre opinioni qui nei commenti su MonkeyBit. Nel caso volete recuperare i primi due capitoli o avere maggiori informazioni al riguardo vi lasciamo qui una news utile.

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab