MonkeyBit

My hero academia

My Hero Academia 5: recensione del secondo episodio

La quinta stagione di My Hero Academia è tecnicamente iniziata la scorsa settimana con l’episodio “Insieme in azione! La classe 1-A” che però, più che andare avanti con la storia, ha avuto una funzione di riallacciamento con le vicende della quarta serie e ha fatto in modo che lo spettatore fosse stato in grado di approcciarsi nuovamente a My Hero Academia nel modo più divertente, spensierato e leggero possibile. Quello dell’episodio 90, intitolato “Vestigia” è un inizio lento che sembra quasi una presa in giro. È chiaro che molto materiale sulla Classe 1-B è in arrivo, ma questa puntata rimane in gran parte bloccata nel passato, risultando consumata da importanti passaggi di esposizione che non rappresentano il modo più elegante per esplorare questo materiale, risulta così un episodio molto denso che bombarda il pubblico con informazioni importanti, che risultano abbastanza soddisfacenti e che quindi fanno in modo che “Vestigia” abbia, quasi a malincuore, successo. Non avete ancora visto il nuovo episodio di My Hero Academia? Vi ricordiamo che la puntata numero 90 è disponibile sulla piattaforma streaming di Crunchyroll.

“Non hai mai pensato a come si sentono le famiglie di quelle persone?”

“Ci ho pensato così tanto da uscire fuori di testa.”

Il titolo “Vestigia” si riferisce esplicitamente agli ex portatori di One For All che visitano Midoriya, ma è un termine applicabile a tutti i personaggi principali in quest’episodio, che riguarda il futuro, ma dipende dal passato. Midoriya ed Endeavor sono completamente separati durante questo episodio, ma “Vestigia” li unifica con il fatto che vogliono rendere giustizia ad All Might, entrambi sperimentano la stessa ansia portata dalla grandezza della figura dell’ex Number One, ma in modi completamente diversi. Inoltre l’episodio traccia anche interessanti paralleli tra Midoriya e Hawks: la prima metà della nuova puntata, potrebbe essere chiamata “Keigo Takami: l’origine“. È interessante vedere come l’ammirazione di Hawks per Endeavor rispecchi l’ossessione di Midoriya per All Might, ed è altrettanto confortante osservare che Hawks non è in realtà un traditore ma sta solo portando avanti la sua infiltrazione nei ranghi dei Villain, anche se non sembra che questo scenario sia così semplice come in realtà appare. È possibile che l’eroe alato sia effettivamente alleato con i Villain e che sia in corso un ulteriore livello di doppio giochismo, ma quello che sembra lo sviluppo più probabile è che Keigo si sia ora esposto a pericoli molto grandi di lui, che potrebbero offuscare i confini tra la figura dell’eroe e quella del cattivo.

my hero academia

Hawks vede il buono in Endeavor ed è una delle poche persone che risulta entusiasta dell’inizio del suo percorso da Number One. La fine della stagione 4 di My Hero Academia ha lavorato duramente per iniziare l’arco di redenzione dell’ex numero 2, ed è incoraggiante il fatto che “Vestigia” si appoggi davvero alla famiglia Todoroki anche se sono ben lontani dal raggiungere una situazione sana, ma è comunque un prezioso cambio di ritmo. Conosciamo i motivi per cui la UA si è trovata costretta a segregare gli studenti, quindi questo breve momento in cui i membri della famiglia Todoroki tentano la normalità spicca davvero. Endeavour ed i suoi parenti hanno ancora messo molte barriere, ma Shoto vuole sinceramente concedere a suo padre il beneficio del dubbio, il che consiste in un’enorme crescita del personaggio. L’episodio inoltre racconta la connessione emotiva tra lui e suo padre, ma crea anche più somiglianze fisiche tra loro ora che Endeavor ha una cicatrice sul viso che corrisponde a quella di suo figlio: la battuta di Shoto che recita “Questa è una brutta cicatrice” è una risposta sottile e perfetta per la situazione.

MY HERO ACADEMIA PROGETTA UN GRANDE RITORNO?

Le famiglie fratturate continuano ad essere una forte linea d’azione per “Vestigia” e svolgono persino un ruolo importante con la natura stessa di due dei più importanti Quirk in My Hero Academia. C’è una sequenza estesa trascorsa nel subconscio di Midoriya che rappresenta uno dei momenti più surreali della serie. L’animazione è fantastica, come la qualità operistica, il che sottolinea come ogni elemento in questo sogno sia di vitale importanza. Un altro aspetto interessante del nuovo episodio è la sua attenzione a sottolineare come All For One sia il fratello maggiore del portatore di One For All. Questo porta gran parte dell’anime al punto di partenza e probabilmente sta a significare che un importante ritorno di All For One è imminente.

my hero academia

L’episodio diventa un po’ troppo esplicativo durante queste scene che sarebbero state altrettanto efficaci se le azioni di All For One avessero potuto parlare da sole. A merito dell’episodio, questi sviluppi sembrano organici e inseriti nel DNA dell’anime anche se consistono sempre in informazioni importanti che vengono rilasciate dal nulla. “Vestigia” fa un ottimo lavoro e questo compensa la natura “usa e getta” della premiere della scorsa settimana, nonostante sia un’episodio che funge ancora da introduzione alla nuova stagione. My Hero Academia può iniziare a dedicarsi all’azione e all’intrattenimento puri ora che ha eliminato parte del duro lavoro di questa stagione. Persiste già una sensazione grandiosa che di solito non è presente all’inizio di una nuova stagione; proprio come disse il fratello di All For One possiamo affermare che “C’è di più in questa storia”.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti! Continuate a seguire MonkeyBit per restare aggiornati sulle ultime novità riguardanti il mondo degli anime e dei manga!

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab