MonkeyBit

Legends of Runeterra

Legends of Runeterra: guida ai mazzi migliori con Lissandra

La nuovissima espansione di Legends of Runeterra è in arrivo. Gli imperi degli Ascesi, con la regione di Shurima e più d’un centinaio di carte collezionabile, sarà disponibile già dal 3 marzo 2021. Il nuovo pacchetto di carte giocabili uscirà infatti insieme alle note della patch 2.3.
La guida su Jarvan IV è già reperibile all’interno del nostro sito così come quella dedicata a Taliyah. Proprio nell’articolo dedicato alla tessitrice di pietre avevamo accennato ad una visibile sinergia tra lei e Lissandra, argomento che verrà approfondito tra pochi paragrafi.

Punti di forza di Lissandra

Polivalenza. Lissandra offre al giocatore tantissime possibilità ed apre a diversi scenari, crea diverse tipologie di win condition e concetti di deckbuilding. Potremmo fermarci qui ed avremmo già detto tantissimo su quello che questo campione può portare in Legends of Runeterra.

Condizione di level up solo ingannevolmente complessa e ineluttabilità. Discorso simile a quanto si era detto riguardo Taliyah, la condizione per salire di livello non è difficile da raggiungere quanto possa sembrare anzi è ingannevolmente semplice. Una volta avvenuto il flip al vostro avversario resterà ben poco da fare nella maggior parte degli scenari. Inarrestabile.

La spell legata al campione è splendida. Ok, ci eravamo ripromessi di non inserire questioni legate al design all’interno dei punti di forza ma il modo in cui la ultimate di Lissandra è stata trasposta in un gioco di carte è davvero da togliere il fiato.

I punti di forza possono sembrare pochi ma questo è solo un’antipasto, capirete perfettamente la forza del campione quando analizzeremo i deck in cui potrebbe essere protagonista, tra qualche riga.

Criticità

Lenta? D’obbligo il punto di domanda qui. Ci siamo interrogati, chiedendoci se tutta questa forza manifesta non possa essere che fumo negli occhi di un campione che in realtà fa fatica a girare e che perde spesso da mazzi aggressivi. Ci siamo anche dati una risposta, negativa. Lissandra non sembra avere reali criticità, non risulta claudicante in nessuna fase della partita. Vedremo se resterà così solida anche nel gioco reale e non soltanto nell’astratto mondo del therycrafting.

Legends of Runeterra

In che mazzi sfruttarla

Sinergia con Trundle. Funzionare alla perfezione con un campione della propria regione è un’ottima cosa perché apre a tantissimi scenari, primo fra tutti quello di poter montare lo scheletro di un deck perfettamente funzionante e successivamente splashare all’interno qualsiasi altro colore si preferisca a seconda del metagame e dell’avversario che si va ad affrontare. Il pilastro di ghiaccio costa 8 mana e restituisce questo investimento all’utilizzatore permettendo un aumento di livello di Lissandra, magari ancora nel deck in turni davvero bassi.

Sinergia con le Isole Ombra. Lissandra vuole arrivare nelle fasi avanzate della partita per scatenare il suo potere distruttivo, le Isole ombra le permettono di farlo. La matrona spettrale può di fatto scontare l’Osservatore permettendo di mettere fine alla partita con qualche turno d’anticipo. Anche il potere di Lissandra di far subire meno danni al nexus dell’utilizzatore ha ottima sinergia con le cure e le rimozioni, gli amanti dei mazzi aggro sentiranno fastidio solo leggendo di queste possibilità. La cosa in assoluto più chiacchierata però è sicuramente la sinergia tra Revitalizing Roar e Ledros che di certo ha poco a che fare con la regina glaciale, tuttavia, avere anche l’osservatore come bersaglio per Roar aggiunge consistenza che in un card game è spesso tutto.

Sinergia con Taliyah. Qui ci si diverte, vi lascio immaginare uno scenario ben preciso, quasi totalmente composto da carte nuove quindi anche molto fresco. L’apertura ideale al primo turno è Schiavo Ghiacciato, seguito al turno successivo da alcune giocate molto forti di Shurima come il Saltarocce o altri drop a 2 d’impatto. Il terzo turno sarà chiaramente Lissandra che non è semplicissima da rimuovere così presto nella partita grazie a tenacia. La danza prosegue al quarto turno quando sarà possibile rompere uno dei due monumenti, quello più indietro nel countdown con la Naturalista del deserto per mettere tante statistiche e due bloccanti sul terreno di gioco. Al sesto turno sarà l’Inquisitor ad entrare in campo e da lì in poi solo macerie.

Continuate a seguirci su MonkeyBit per tutte le novità dal mondo dei videogiochi e non solo. Restate aggiornati per non perdervi tutte le future guide su Legends of Runeterra e fateci sapere cosa ne pensate nei commenti o sui nostri social. Vi invitiamo anche a seguire il canale del nostro DogofWisdom, sempre aggiornato su tutte le novità del mondo di Runeterra!

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab