MonkeyBit

Legends of Runeterra: Cosmic Creation review parte tre

Siamo finalmente arrivati alla fine del percorso con la puntata finale di questa card review di Legends of Runeterra. In questo articolo verranno discusse solo alcune delle carte di Cosmic Creation, ma sul nostro sito è possibile recuperare tutto il materiale precedente. Abbiamo parlato della nuova parola chiave augment, di Viktor primo campione rivelato e di molto altro. Vi lasciamo anche i link diretti alla prima e alla seconda parte di questa recensione. È il momento di completare questo meraviglioso percorso in compagnia del nostro DogofWisdom.

Prima di analizzare Riven, protagonista assoluta della recensione odierna, è necessario parlare di un’altra parola chiave inserita nella nuova espansione: Riforgia.

Riforgia

Nel complesso la meccanica è interessante. Potrebbe divenire il fulcro di tutti i tipi di mazzi Riven, che siano essi burn, midrange o combo based. Mentre scriviamo questo articolo, a differenza dei precedenti, l’espansione è già nel suo vivo seppur da pochissime ore e si stanno effettivamente trovando in ladder tutte le tipologie di mazzi citati, seppur è praticamente impossibile che si affermeranno tutte nel lungo periodo. Funziona bene anche con Viktor e Zoe poiché sono carte generate e con nomi diversi, dunque possono aiutare entrambi i campioni a toccare la loro condizione di Level Up, seppur per Zoe si tratti di una faccenda improbabile a dir poco. Anche Lee Sin, Fizz e Taric hanno una potenziale sinergia diretta con la nuova meccanica.
Utilizzare tutti i frammenti della spada differenti permetterà al giocatore di concludere l’opera di forgiatura, ottenendo in mano la spada dell’esilio, condizione di Level Up di Riven oltre che carta fortissima. Meccanica divertente tanto quanto Potenziamento ma anche estremamente solida e d’impatto. Combat trick che generano altri combat trick, cosa si può volere di più in un gioco come Legends of Runeterra?

Legends of Runeterra

Riven

Carta campione a 3 mana con un body 3/4 in una regione che è parecchio portata ad accogliere carte aggressive o forti in midgame, basterebbe forse solo questo a renderla una carta giocabile, per fortuna però ha anche un effetto ed una condizione di level up. Proprio questo aumento di livello, terribilmente facile da portare a conclusione, la rende una 4/5 andando a rendere pazzesco il suo impatto tempo all’interno delle partite. È già una bomba e non si è ancora detta una singola parola riguardo l’effetto.

Legends of Runeterra

Grazie all’effetto, generatore costante di combat trick la carta può essere utilizzata efficacemente in mazzi aggro, mazzi combo e mazzi midrange come componente tempo che genera risorse over time. Sinergizza in modo incredibile con combinazioni stravaganti, grazie all’effetto in forma evoluta che spiana la strada a potenziali otk. Si presta benissimo a facilitare la vita di altri campioni come Fizz o Lee Sin, ma anche ad agevolare le prestazioni di Viktor e Zoe (tutte cose già dette parlando di Augment). Riven è così assurdamente flessibile che basterebbe elencare gli archetipi in cui si era pensato di inserirla prima dell’espansione, molti dei quali non saranno competitivi, altri non vedranno mai la luce ma nessuno dei seguenti è idea sciocca o insensata.

Legends of Runeterra

Le idee dei giocatori di Legends of Runeterra prima dell’uscita dell’espansione sono riassumibili così:

Riven Viktor

Come detto più volte, le carte generate da Reforgia sono benzina per il Potenziamento di Viktor; esistono le basi perché nasca un mazzo midrange funzionale.

Taric Riven

Forse il mazzo più da sognatori tra quelli nell’elenco, la capacità di ottenere doppi bonus sull’attacco della Riven evoluta apre a scenari combo incredibili che vedono Taric proteggerla fino ad eventuale otk.

Riven Vi /
Ashe Riven 

Due modi completamente diversi di intendere Riven in salsa midrange. Col primo volete dare a Vi l’accesso a sopraffare, permettendole di portare una quantità folle di danno diretto al nexus nemico.
Col secondo deck è invece possibile abusare la forza della Trifariana assetata di gloria assieme agli incantesimi di Riforgia per ottenere massimo value. Facilissimo inoltre portare i pezzi a 5 potere per pescare con l’Esperta trifariana.

Riven Draven

Sulla carta sembra trattarsi di un upgrade del mazzo Ezreal Noxus che utilizzerebbe gli incantesimi di Riven come nutrimento per carte come Rovistare e Draga del Sump.
Riven si adatta incredibilmente bene a questo mazzo perché è un drop a 3 che impatta la board in modo netto e che funziona con Improbabilatore Tri-raggio; tutte combo che potete fare anche in un eventuale mazzo Vi ma che è superfluo citare due volte. Attualmente in ladder possiamo però vedere come Draven/Riven sia un mazzo molto efficace come burn.

Miss Fortune Riven o
Riven Quin

Sinergia scout in entrambi i casi, seppur con Bilgewater si punta più al danno diretto.

Gorgopesce Serpeggiante

Questa carta è davvero interessante perché è un’altra elusiva aggiunta a Bilgewater, ed è anche unica nel suo genere. Il Gorgopesce Serpeggiante può funzionare bene nei mazzi Fizz grazie alla palese sinergia. Gli incantesimi forniti da questa carta possono essere usati anche per aumentare di livello il giocoliere ed usare il suo effetto. Fusione Mentale può essere un’aggiunta fantastica a questo mazzo per assestare un attacco letale all’avversario con una board piena di elusivi. Davvero un design impressionante. Potrebbe pagare il suo costo troppo alto quando si valuta l’inserirla nelle liste.

Arrel la Braccatrice

Carta su cui c’è tantissimo ma allo stesso tempo pochissimo da dire, tanto fantastica nel design quanto scarsa nell’effettivo. Il fatto che questa carta vada a colpire (senza subire danno) l’unità dell’avversario significa praticamente eseguire una rimozione costante ad ogni turno o comunque portare danno alla board avversaria. Particolarmente rilevante con i buff d’attacco permanenti grazie ai quali può arrivare ad eliminare unità via via più grandi. Tuttavia, 6 mana 2/5 è troppo debole in termini di statistiche e l’effetto arriva troppo tardi nella partita per essere rilevante. Probabilmente il drop a 6 peggiore del gioco, anche meno incisivo di carte dimenticate come la 3/7 delle Isole ombra con rubavita. Debolissima.

Legends of Runeterra

Continuate a seguirci qui su MonkeyBit, restando collegati per non perdervi le novità in arrivo a brevissimo dal mondo di Legends of Runeterra. La card review è giunta al termine ma a breve arriverà l’analisi dei mazzi che andranno ad affermarsi. Fateci inoltre sapere che mazzi state giocando all’interno della nuova espansione e quali delle nostre valutazioni si stanno rivelando più corrette; siamo delle scimmie curiose quando si tratta di theorycrafting, quindi fatevi sentire. Vi ricordiamo anche di passare sul canale del nostro DogofWisdom per imparare da uno dei migliori sulla piazza come destreggiarvi nel nuovo metagame!

 

 

 

El Camino

What's your reaction?

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Developed by SpawnLab