MonkeyBit

League of Legends

League of Legends: guida ai migliori campioni della patch 11.5

League of Legends è uno dei titoli più importanti che abbiamo il piacere di giocare. Il MOBA di casa Riot Games è riuscito a stregare proprio tutti e il suo stile di gioco complesso ma profondo riesce ad intrigare anche i fruitori più accaniti. Ogni volta che vediamo dei cambiamenti, però, la prima sensazione che arriva è la confusione che ci può facilmente portare a fare degli errori grossolani. Non informarsi sul cambio di un cooldown o su un preciso danno ci può infilare in brutte situazioni di estremo pericolo senza sapere poi come uscirne. Per questo motivo quindi tendiamo a cambiare spesso i main, cercando di scegliere sempre i più performanti. Guardare questa lista è utile non per buttarsi in ranked con uno dei campioni più forti, ma per iniziarsi ad allenare con un nuovo personaggio. Vediamo quindi ora la nuovissima tier list basata sugli studi effettuati da ProGuides, caposaldo dell’informazione di questo calibro.

Top Lane

La top lane su League of Legends si è sempre distinta per essere la corsia più tranquilla. I combattimenti ci sono eccome, ma l’attività principale del giocatore risiede nel farmare il più possibile per assicurarsi il controllo e assediare il nexus. Non pare strano quindi vedere il ritorno di un maestro del farming come Gnar tra i campioni più potenti. La sua capacità di danneggiare l’avversario dalla distanza risulta spessissimo una grande spina nel fianco, e la sua forma evoluta, dotata di grandi statistiche, è capace di creare scontri ravvicinati dai quali è meglio astenersi. Rimangono sulla vetta anche Darius e Garen, eterni rivali nel mondo di Runeterra ma sempre vicini nelle classifiche. Leggermente più in basso è inserito Malphite, ottimo per ingaggiare e snowballare il nemico, e Aatrox, tanto complesso quanto soddisfacente.

League of Legends

 

Giungla

Scendiamo ora alla lane più complessa di League of Legends, la giungla. Nonostante i nerf alla vita base e ai danni della forma fenice, Udyr rimane il re indiscusso della giungla, grazie alla sua estrema rapidità nel clear dei campi e agli ottimi gank in early game. Tra i migliori troviamo anche Hecarim, un campione in grado di gankare alla velocità della luce e che in solo queue è capace di aiutare un intero team in pochissimo tempo. Viego rimane una delle scelte migliori per quanto riguarda la giungla; il nostro consiglio è ovviamente quello di allenarsi molto con lui e imparare a sfruttare al meglio l’invisibilità. In una posizione più bassa troviamo Kha’Zix, Graves, Evelynn e Rammus. Quest’ultimo, anche se è stato recentemente nerfato, rimane una scelta deliziosa per le solo queue.

Mid Lane

La mid lane è quella più amata dai novizi perché contiene da tradizione i combattimenti più eccitanti. La maggior parte dei contendenti sono assassini, ma sembra che i maghi stiano via via prendendo strada. Nei primi tre posti difatti possiamo trovare Anivia, un ottimo mago dotato di stun economici e un controllo totale dei combattimenti. Kassadin è un altro dei migliori, saperlo utilizzare può garantire tantissime vittorie data la sua fortissima ultimate e il suo sustain altissimo. L’ultimo campione nel podio è Yone, un assassino complicatissimo da utilizzare ma che riesce facilmente a creare scompiglio nei teamfight. Tra alcune menzioni onorevoli non possiamo non citarvi Qiyana, migliorata drasticamente nell’ultima patch, soprattutto per quanto riguarda la ultimate e il potere della terra.

League of Legends

Bot Lane

Arriviamo ora alla bot lane, il luogo preferito per chi vuol giocare in compagnia su League of Legends, ma anche il più complesso. Qui, tra snowballing continuo e un tentato farming perfetto, non si può star mai tranquilli, ed è quindi bene capire chi utilizzare al meglio. Purtroppo rispetto alle altre patch non ci sono stati cambi sconvolgenti, ma fatti per sistemare certi problemi molto peculiari che affliggevano questa corsia. Partiamo quindi dal migliore adc, Kai’Sa, tanto complessa quanto potente e distruttiva. Sfruttare al meglio tutte le abilita della figlia di Kassadin potrebbe risultare più arduo del previsto, ma con un buon allenamento sarete in grado di dominare le solo queue. Tra gli altri migliori troviamo le solite conoscenze come Ezreal, Ashe, Vayne e Miss Fortune.

Support

Arriviamo quindi all’ultimo ruolo interessato, quello del support. Abbiamo avuto tantissimi cambiamenti in questa patch, mirati soprattutto ad indebolire campioni troppo sicuri da prendere. Tra questi troviamo sicuramente quello di Rell, ora con meno armatura, e Shaco. Parlando dei più forti invece troviamo i soliti classici, Thresh e Leona. Questi due capisaldi della bot lane sono troppo solidi per non essere scelti, ma in solo queue vi suggeriamo di azzardare anche un Pyke, recentemente cambiato.

League of Legends

Questa guida per League of Legends termina qui. Per non perdervi tutte le nostre ultime news rimanete connessi su MonkeyBit e seguiteci sui nostri social. Per provare League of Legends vi basterà cliccare su questo link.

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab