MonkeyBit

League of Legends

League of Legends: guida alla prossima season

I mondiali 2020 di League of Legends sono arrivati e, con loro, approdano anche le prime discussioni in vista della prossima season. Riot sembra bene intenzionata a rivoluzionare il gioco: nuovi oggetti leggendari, l’arrivo degli oggetti mitici, ma anche cambiamenti nel negozio e i miglioramenti dal punto di vista di ban e comportamenti negativi. In questo articolo vi parleremo delle modifiche generali, mentre a breve vi esporremo nel dettaglio il nuovo sistema di oggetti, quindi rimanete incollati su MonkeyBit per avere tutte le notizie utili!

 

Classificate e non solo: la nuova season si fa interessante

Partiamo con calma: un importante cambiamento in arrivo colpirà in maniera massiccia le ranked e il problema più discusso di League of Legends, i troll. Innanzitutto, sarà in un certo senso più facile riuscire a scalare la classifica, in quanto verranno eliminate completamente le partite in serie per la promozione tra un grado del rank e l’altro (esempio: bronzo 2, bronzo 1), ma verranno mantenute solo fra i rank (quindi fra bronzo e argento). Questo è sicuramente un segnale positivo, che velocizza un po’ il sistema, ma che ha anche un’altra faccia della medaglia: scendere sarà altrettanto più semplice, perché non ci sarà più quel “blocco” che ti permetteva di scendere anche sotto i 0 LP per una o due partite. Ad ogni modo, proprio in questo i LP tornano finalmente utili perché, sia nell’aumento che nella riduzione di rank, verranno conservati i LP guadagnati dall’ultima partita, che saranno subito aggiunti al grado successivo. Per essere più chiari, mettiamo il caso che siate silver 2 con 99 LP e che vinciate una partita da 18 LP. Passerete immediatamente a silver 1, e porterete con voi già 17 LP. Quindi sì, il sistema verrà di molto semplificato, ma verrete puniti più severamente in una lunga serie di sconfitte.

League of Legends

Addio a smurf e troll

Oltre al sistema di classificate, verrà rivoluzionato anche il sistema di mmr. Forse non tutti lo sanno, ma è quest’ultimo a regolare il matchmaking, non il rank in cui ci si trova attualmente. Questo algoritmo (non troppo preciso, fino ad ora) sceglie i player con cui giocherete e quanti LP vincerete o perderete in base alle vostre serie di vittorie/sconfitte. Adesso questo sistema verrà aggiornato, in modo che il gioco capisca subito se il player trattato è uno smurf o meno. Come? A quanto pare l’algoritmo cambierà radicalmente e, confrontando rank ad mmr, gli smurf verranno individuati proprio perché, come ci si aspetta, ad un elo più basso del loro riescono a vincere una maggiore serie di partite. A quel punto, il sistema di matchmaking individuerà per loro persone con lo stesso mmr e rank. Questo vuol dire che gli smurf, dopo una serie di partite, si ritroveranno a giocare con altri smurf, e quindi non li troverete più nelle vostre partite. Quante volte vi è capitato di perdere perché il jungler avversario, dopo dieci minuti, aveva già 12 uccisioni? Ebbene, tutto questo finirà, e noi non potremmo che esserne più contenti. Il sistema è attualmente in test, ma Riot è così soddisfatta dei risultati che con la prossima season il sistema verrà implementato per tutti.

Ah, quanti game persi perché un alleato si fiondava sempre sotto torre, o non comprava gli oggetti o ancora meglio rubava il farm al proprio jungler. Vi è mai capitato? Scommetto di sì. Riot sta continuando ad implementare aggiornamenti in questo senso, in modo da rendere più semplice trovarli e punirli severamente. Di recente ha anche pensato a come ridurre il danno agli alleati che invece si sono comportati correttamente. Per esempio, verrà aggiunta un’ulteriore resa anticipata (no, non parliamo di quella per afk al terzo minuto) che, in caso il gioco abbia individuato effettivamente un troll, non farà perdere LP al restante dei partecipanti. Nel caso in cui invece il troll si riveli più avanti nel game e perdiate, comunque a fine game vi verranno detratti meno LP. Certo, è una magra consolazione, ma è già qualcosa. In più, adesso sarà sufficiente anche una sola segnalazione per riuscire a rimuovere il giocatore molesto.League of Legends

Il negozio si semplifica con la nuova season

Come vorremmo essere veloci quanto Faker! Se non nel gioco, almeno in fase di acquisto! Riot sembra aver ascoltato questa piccola supplica, perché effettivamente il negozio si rivoluzionerà completamente, quasi a renderlo più fruibile per i nuovi giocatori. Nella prossima season sarà molto più semplice trovare gli oggetti, sia perché ne verranno aggiunti molti nuovi, sia perché il gioco, in automatico, analizzando i due team e l’andamento della partita, consiglierà gli item migliori da selezionare e contro chi avranno più effetto. Inoltre, come vedete dall’immagine qui sopra, sarà molto più rapido selezionare pozioni e stivali, presenti in ogni build, perché saranno sempre presenti sulla parte sinistra dello shop, mentre quest’ultimo organizzerà tutti gli oggetti presenti secondo le varie tipologie di campione (quindi tank, assassini, maghi, tiratori, supporti e via dicendo).

 

I prossimi campioni in arrivo su League of Legends

Vi abbiamo sempre tenuti aggiornati a riguardo e, come conferma nuovamente Riot, ribadiamo che i campioni previsti per il 2020 sono sei, di cui quattro già usciti. Arriverà presto anche Seraphine (immaginiamo con la fase finale dei mondiali), mentre verso dicembre arriverà un support ultra-tank per la corsia inferiore. Quest’ultimo è un criminale, in grado di abbattere altri tank e con qualche tipo di scatto. League of Legends, però, ha già in serbo altri progetti e ci comunica che hanno intenzione di continuare a pubblicare campioni presi direttamente dalla lore del gioco. Ci svelano anche qualche primo dettaglio sul campione numero uno del 2021. Sembrerebbe qualcuno dall’animo molto romantico ed anche molto amato. L’immagine e le frasi che ci suggerisce Riot ci fanno facilmente pensare al “Re in Rovina” (quello della lama del Re in Rovina, per intenderci), che per chi non lo sapesse è legato alle isole Ombra (prima isole Benedette) ed appunto un uomo molto amato dal suo popolo. L’anello che ci viene mostrato sembra troppo lussuoso per essere di un comune noxiano. Vedremo. Inoltre presto uscirà il VGU di Dr. Mundo, che, a quanto pare, sarà inarrestabile, ma Riot ci svela anche che stanno già lavorando al prossimo rework, che però non era compreso nel vecchio sondaggio a riguardo, quindi non si tratterà né di Shyvana né di Nocturne.

League of Legends

 

In conclusione, questa nuova season ci sembra davvero promettente, in quanto renderà il gioco molto più semplice, per certi versi. Rimanete connessi a MonkeyBit così da non perdervi la prossima guida sugli oggetti mitici!

El Camino

What's your reaction?

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Developed by SpawnLab