MonkeyBit

Hearthstone: card review del 25 luglio

AMICI, bentornati nella card review giornaliera di Hearthstone: Accademia di Scholomance. Come al solito vi invitiamo a seguirci sui nostri social per non perdere nulla, e se l’articolo vi piace una condivisione ci farebbe molto comodo. Prima di iniziare però…

SCUSATE

Ebbene sì oggi iniziamo con le scuse. Nell’articolo di ieri ho personalmente letto male la carta di cui parleremo tra pochissimo stravolgendo completamente il suo effetto. Quella parte della recensione è stata prontamente cancellata ma teniamo comunque a chiedervi scusa per l’accaduto. Facciamo come se non fosse successo niente…

Storico Polkelt

Hearthstone

Lo Storico sembra davvero una gran carta. Sul serio. Il fatto di poter mettere in cima al nostro mazzo carte dal costo alto ci permette di affrontare gli ultimi turni della partita al meglio delle nostre possibilità. Pescare la Lancia Elettrificata al ventesimo turno non è malissimo, ma con gli altri 7 mana cosa ci facciamo? Sapere di pescare Kargath Supremo il turno dopo invece cambia completamente le cose e, oltre a darci un idea dei futuri top deck riesce a tutorare la partita verso delle continue giocate al massimo. Ma oltre al contesto control lo Storico Polkelt potrebbe avere anche altre sorprese in serbo per noi. Molti di voi forse non ricordano o semplicemente non giocavano ancora, ma tre anni fa su Hearthstone girava un certo Hemet il Cacciatore che ci aiutava a trovare le lethal.Hearthstone

Bene, detto ciò escludere lo storico in un possibile Midrange, con carte forti dal costo alto, è molto errato. Avere la certezza in un Highlander Hunter di pescare la Carica di Nagrand, seguita da Regina Alextrasza e da Brann, ci fornisce dei turni eccessivamente potenti. Ma vogliamo spingerci ancora oltre? Essere sicuri che nel vostro Tempo Demon Hunter pescherete il Teschio di Gul’dan seguito dalla Metamorfosi Demoniaca rompe semplicemente la partita. E in quel caso specifico lo storico lo potremmo addirittura giocare nel quinto turno, dove una 4 mana 4/5 fa la sua sporca figura. Il nostro voto non è cinque perché non la inseriremmo proprio in tutti i mazzi. In un Highlander Mage per esempio, dove piuttosto che pescare il Rompicapo di Yogg-Saron preferiamo usare la Tortolla. In sintesi, davvero una bella carta.

VOTO 4,5/5

Wandmaker

Dopo esserci tolto il dente dello Storico Polkelt partiamo con le carte di oggi. Il sito di Hearthstone è famoso per le sue costanti liti con i file in PNG, quindi ci scusiamo per la scarsa qualità delle immagini Quindi…

Hearthstone

Tradotta recita: “Grido di Battaglia: Aggiungi una magia della tua classe che costa 1 alla tua mano”.

La Wandmaker si propone come una Stirpemagica di Cobalto in miniatura ma che sembra correggere tutti i difetti di quest’ultima. L’effetto non solo garantisce un piccolo aiuto per i primi turni, ma soprattutto un modo semplice e sicuro di attivare i nostri Impulsi Magici. E a chi la critica per il body ricordo che due mesi fa giocavate una 2 mana 1/1 che vi dava un Lacchè, quindi non lamentatevi.

VOTO 3,5/5

Passaggio Segreto

C’era una volta su Hearthstone una magia chiamata Animario. Questa potentissima leggendaria dello Stregone permetteva di pescare tre carte ad un mana, al costo di scartarle se non venivano utilizzate.

Hearthstone

L’Animario ha sempre visto tantissimo gioco perché tre carte ad un mana in uno Zoolock erano semplicemente fantastiche. Torniamo al giorno d’oggi però con il Passaggio Segreto che sembra prendere l’Animario e imbottirlo di steroidi.

Hearthstone

QUESTA CARTA È FUORI DI TESTA. Partiamo dal fatto che se c’è una classe a cui piace pescare questa è proprio il Ladro e abbiamo visto che al giorno d’oggi lo fa benissimo, grazie a Galakrond e al Re Coboldo. Un Animario per cercare una di queste due oppure uno Svisceramento per chiudere la partita, il Ladro lo avrebbe giocato sicuramente (abbiamo visto l’Elemento Instabile di Myra, fate voi). Una versione potenziata però è completamente ingiusta nei confronti delle altre classi di Hearthstone. Ora nel ladro potremo pescare 5 carte a un mana e alla fine del turno se non le abbiamo giocate, rimetterle nel mazzo, come nulla fosse. Tutto questo dà troppe opzioni disponibili ad una classe che fa già tantissime cose. Pensavamo che la Planata fosse il limite ma ci sbagliavamo.

VOTO 5/5 

Vectus

Con Vectus partiamo con calma. Le statistiche della carta sono ottime, dato che 5 mana 6/6 con due rantoli di morte non è per niente male. Ma parliamo un secondo dei Rantoli di Morte che ci piacerebbe dare ai nostri token. A differenza di ieri, oggi ho letto attentamente la carta, ma non notate anche voi un problema? La leggendaria è stata rivelata su un sito Cinese e Blizzard non ci ha fornito ancora una traduzione ufficiale. Detto ciò, mettiamo il caso che sia tutto giusto, cosa avevano in mente quando l’hanno stampata? Questa volta non regge neppure la tipica frase “la carta è forte solo se usciranno dei rantoli di morte potenti su Hearthstone” dato che nella scorsa espansione sono state introdotte le leggendarie supreme. Evocare due 1/1 che come rantolo di morte mettono due Kargath Supremo nel vostro mazzo non è un pochino eccessivo? Magari seguito da un bel Storico Polkelt che ce li fa pescare tutti e tre di fila. Cercando di mantenere la calma non è tutto oro quel che luccica però. A parte la giocata fuori di testa che vi abbiamo appena descritto la carta presenta molti problemi. Innanzitutto non possiamo giocare altri rantoli di morte come il fortissimo Difensore di Karthut, dato che abbasserebbero di molto il valore della carta. E poi, siamo sicuri di voler giocare queste famigerate leggendarie supreme? Nel caso del Mago, del Guerriero e del Cacciatore ci va bene, ma in tutte le altre classi, se non ne giocavamo uno prima, non vediamo perché dovremmo giocarne tre adesso. La carta comunque mantiene un potenziale altissimo che speriamo non sfugga di mano in futuro.

VOTO 4/5

Groundskeeper

Questa carta secondo noi presenta diversi problemi, ma andiamo con ordine. Innanzitutto partiamo con il dire che al momento l’attivazione di questa carta potrebbe essere più difficile del previsto. Se con il Druido possiamo avere delle speranze di attivarla, dato che le magie forti con il costo maggiore di 5 ci sono (Sciame di Lucciole, Nutrizione, Inondazione, ecc.), nello Sciamano a parte il Terremoto e davvero poco altro tutte queste grosse magie non le vediamo. Togliamo già la spunta quindi a “Carta bi-classe”. Vediamo quindi il caso del Druido, dove non troviamo uno slot facilmente neppure lì. Le statistiche sono distribuite male e 5 cure al quarto turno potrebbero non essere neppure così utili. Ma mettiamo il caso che stiamo giocando contro un aggro davvero spinto, come uno Zoolock che al quarto turno ci ha riempito la board di Flame Imp, Voidcaller e Avvoltoi, la Groundskeeper ci cambia la partita? Quasi. Bloccare 10 danni il quarto turno ci potrebbe aiutare ad arrivare a turni un pochino più alti e quindi a ribaltare tutto, ma contro mazzi come il Cacciatore di Demoni non cambia poi così tanto. Solo il tempo ci darà un parere finale sulla carta ma per ora non ci convince tantissimo. In sintesi giocate lo Scarabeo d’Acciaio che è meglio.

VOTO 2/5

Ras Frostwhisper

E ci risiamo. Oggi volevamo dare un punto interrogativo per non sembrare dei sapientoni e Ras capita proprio a fagiolo. Semplicemente mancano ancora troppe carte per dare un giudizio completo e in questo caso stiamo parlando di un effetto davvero troppo specifico. Le statistiche comunque sono buone, speriamo bene.

VOTO ?/5

Bene, anche oggi siamo arrivati alla fine, come al solito noi di MonkeyBit vi consigliamo di dare un’occhiata ai nostri contenuti originali come guide, recensioni e rubriche. Oggi non dovrebbero uscire nuove carte per Hearthstone, quindi noi ci rivediamo domani, a presto!

El Camino

What's your reaction?

Post a Comment