MonkeyBit

Halloween: i fumetti da leggere nella notte delle streghe

Mancano sempre meno giorni ad Halloween, la ricorrenza più attesa da tutti gli appassionati di film, serie tv, anime, videogiochi e fumetti dai toni inquietanti e misteriosi. Per celebrare questa occasione insieme, noi di MonkeyBit siamo qui per proporvi una lista di letture adatte al mood di questo periodo, tra storie truculente, divertenti o macabre, in cui gli autori non si sono fatti troppi problemi a macchiare di sangue le pagine delle loro opere.

All’interno di questo speciale vogliamo consigliarvi una lista di fumetti horror adatti a tutti i gusti, perfetti per prepararsi ad Halloween, la giornata più tetra ed inquietante dell’anno. Ma andiamo a vedere insieme quali sono queste opere e a spiegarvi il motivo per cui, soprattutto se siete appassionati del genere, meritano di avere un piccolo posticino all’interno del vostro cuore e della vostra libreria.

Halloween fumetti

I am a Hero di Kengo Hanazawa

Iniziamo questa lista di fumetti da recuperare ad Halloween con I am a Hero, il manga di Kengo Hanazawa che racconta la storia di Hideo Suzuki, un trentacinquenne paranoico che lavora come assistente di un mangaka. Il suo sogno è quello di riuscire a sfondare del mondo del fumetto ma il suo percorso è costellato da fallimenti e delusioni, mentre delle strane visioni accompagnano l’uomo in tutti gli aspetti della sua vita.

La sua quotidianità viene improvvisamente interrotta quando un misterioso virus colpisce la popolazione giapponese, dando così il via ad una catastrofica epidemia “zombie”. Quello che si apre come un classico slice of life scivola velocemente nel terrore, mentre queste inquietanti creature portano distruzione e disperazione tra gli esseri umani, spingendoli a riflettere in maniera più approfondita sul significato della vita.

I am a Hero

Nonostante le premesse siano simili a quelli di tanti altri fumetti nati in seguito all’enorme successo di The Walking Dead di Robert Kirkman, I am a Hero si discosta con prepotenza dai canoni del genere e si muove in direzioni imprevedibili. Lo stile artistico di Hanazawa rafforza ancora di più la narrativa del manga, impreziosendola con disegni semplici ma estremamente d’impatto. Il tratto grottesco dell’autore sfiora sapientemente il realismo e regala ai lettori delle tavole mozzafiato.

Le inquadrature cinematografiche sono private quasi del tutto di baloon e mostrano un mondo sempre più consumato e distrutto, dove queste terrificanti creature condividono gli spazi con gli umani rimasti che, in alcune occasioni, si rivelano essere una minaccia ancora più grande. I am a Hero è probabilmente uno dei fumetti più belli ed emozionanti del genere. Non vogliamo anticiparvi troppo della trama, ma vi consigliamo di provare ad immergervi in questa storia da leggere tutta d’un fiato. Siamo sicuri che sarete colpiti dalla sua drammaticità, ironia e tensione sempre alle stelle.

Uzumaki di Junji Ito

Restiamo nel mondo dei manga giapponesi con una delle opere più celebri di sempre per quanto riguarda il genere. Se non avete ancora letto Uzumaki di Junji Ito, Halloween è il momento perfetto per farlo. Questo è probabilmente il titolo più celebre realizzato dal maestro dell’horror giapponese, oltre ad essere considerato il suo capolavoro assoluto. La storia ha come protagonista la studentessa Kirie Goshima e il luogo in cui vive, Kurouzo, una cittadina che improvvisamente inizia ad essere il palcoscenico di alcuni avvenimenti bizzarri ed inspiegabili.

Tutti questi strani e grotteschi eventi sembrano essere collegati alla figura geometrica della spirale e, lentamente, l’intera città e tutti i suoi abitanti si ritrovano ad essere intrappolati in questo incontrollabile vortice di paura ed ossessione. Una lenta discesa verso l’inferno, un vero e proprio incubo ad occhi aperti. E anche Kirie sarà travolta da questa ondata di follia che proverà a trascinarla verso l’abisso e cercherà di ostacolare in ogni modo la sua fuga da ciò che resta del luogo in cui vive.

Junji Ito

Oltre ad una narrazione travolgente ed emozionante, Uzumaki deve molto del suo successo all’inconfondibile stile di Junji Ito che, proprio all’interno di questo manga, riesce a raggiungere dei livelli mai visti. Nel corso della trama, infatti, anche l’approccio artistico cambia, lasciando lo spazio a immagini sempre più grottesche ed impressionanti, in cui i corpi umani si intrecciano tra di loro e con l’ambiente circostante, creando tavole maestose ed estremamente suggestive.

Questa è solo una delle tante opere dell’autore che potrebbe accompagnarvi in questo Halloween. Come abbiamo analizzato nell’editoriale a lui dedicato, Junji Ito ha alle spalle un gran numero di meravigliosi e suggestivi fumetti dai toni inquietanti. Uzumaki potrebbe essere il titolo perfetto per approcciarsi ai suoi lavori e si adatta perfettamente anche ad una rilettura.

Gideon Falls di Jeff Lemire e Andrea Sorrentino

La vita di Norton Sinclair, un ragazzo solitario ossessionato da terrificanti visioni, si intreccia con quella di Padre Wilfred, un prete dal passato controverso che sta cercando di ritrovare se stesso dopo aver smarrito la via. Cosa accomuna questi due personaggi completamente diversi tra di loro? Entrambi, in un modo o nell’altro, sono alla ricerca di risposte mentre un misterioso fienile nero appare e scompare in diversi punti della storia e, ogni volta che questo si manifesta, accade qualcosa di terribile.

È proprio questa oscura, crudele e misteriosa entità a muovere i fili dell’opera scritta da Jeff Lemire (già autore, tra le altre cose, di Sweet Tooth, divenuta recentemente una serie televisiva) e sapientemente illustrata da Andrea Sorrentino. Una collaborazione sorprendente e particolarmente acclamata, in grado di regalare ai lettori una storia horror magistrale e dal sapore tipicamente classico ma, allo stesso tempo, con un approccio narrativo e artistico unico, riconoscibile e coinvolgente.

Gideon Falls Halloween

Non vogliamo addentrarci troppo nelle trama per non rovinare in nessun modo il vostro approccio a quest’opera davvero incredibile. Se siete interessati ad avere più informazioni sulla serie di Jeff Lemire e Andrea Sorrentino vi consigliamo di recuperare il nostro Spookomics in cui analizziamo in maniera più approfondita il fumetto in tutte le sue faccettature. Halloween potrebbe essere l’occasione migliore per immergersi in questo horror rurale che lascerà inevitabilmente un segno nei lettori. Una lettura emozionante e travolgente, che vi farà morire dalla voglia di scavare in profondità nel misterioso cuore della storia.

Crossed di Garth Ennis e Jacen Burrows

Crossed è una lettura imprescindibile per tutti gli amanti della brutalità e dello splatter sfrenato. Un vero e proprio incubo in cui nessuno di noi vorrebbe trovarsi. La serie di fumetti creata dallo scrittore Garth Ennis e dell’artista Jacen Burrows immagina un mondo colpito da una terribile infezione misteriosa che colpisce indistintamente uomini, donne e bambini trasformandoli in killer depravati e inarrestabili. Gli infetti, chiamati anche scrociati, sono ormai privi di qualsiasi morale o etica, e non si fanno scrupoli a uccidere brutalmente tutto ciò che si trova sul loro cammino.

Aggrappati con le unghie alla loro umanità, i pochi umani rimasti intraprendono un viaggio attraverso gli Stati Uniti in cerca di un luogo sicuro, consapevoli che una morte atroce è sempre in agguato e che il costo della sopravvivenza è davvero molto molto elevato. Ma dimenticatevi la brutalità ironica che Ennis ha donato ad opere come The Boys, La Pro e Preacher. In Crossed non si ride e, soprattutto, non c’è speranza o salvezza per i sopravvissuti.

Crossed Halloween

Bisogna precisare che Crossed non è propriamente un’opera adatta a tutti. Come abbiamo già anticipato in precedenza, l’opera di Garth Ennis si è fatta riconoscere negli anni (e nei suoi dieci volumi) proprio per la violenza fisica ed emotiva portata oltre al limite, con scene raccapriccianti che superano di gran lunga il concetto di grottesco.

Nonostante sia un’opera estremamente suggestiva per prepararsi a celebrare Halloween, consigliamo la lettura solo alle persone meno sensibili su tematiche anche molto delicate e sulla brutalità ingiustificata. I rimasti possono spegnere il cervello ed immergersi in quello che, molto probabilmente, è l’approccio più inquietante mai realizzato per quanto riguarda le epidemie.

The Drifting Classroom – Aula alla deriva di Kazuo Umezu

Per prepararci a questo Halloween torniamo sul panorama dei manga giapponesi con The Drifting Classroom, in italiano Aula alla deriva, creato da Kazuo Umezu nel 1972. Quest’ultimo vede come protagonista il giovane Sho Takamatsu, un alunno di sesta che, come ogni mattina, si sta dirigendo a piedi a scuola. Non appena entra in classe, un’improvvisa quanto fortissima scossa di terremoto scuote l’edificio, trasportando misteriosamente l’intero liceo e i suoi “abitanti” in una landa desolata e carbonizzata.

Quello che sembrava essere un semplice deserto, tuttavia, si rivelerà presto essere un futuro prossimo in cui, in seguito ad una serie di disastri ambientali, l’intero pianeta ha subito delle profonde trasformazioni. Messi di fronte ad una realtà così drammatica, gli adulti e anche degli studenti presenti iniziano a perdere il senno e vengono spinti oltre i propri limiti per riuscire a sopravvivere in un mondo ostile e ricco di minacce.

The Drifting Classroom

L’ordine tipico delle scuole giapponesi si trasforma rapidamente in puro caos, circondati dalla sabbia infinita e dall’oscurità che permeano questa nuova realtà. Col fine di riuscire a fuggire da questo terribile mondo e dalle sue difficoltà alcuni ragazzi si uniscono, altri cercano disperatamente di farcela da soli. D’altro canto, gli adulti mostrano fin da subito la loro vera natura, abbandonando i bambini per la loro stessa sicurezza. Vita o morte, sopravvivenza o distruzione.

Kazuo Umezu, il padrino dei manga dell’orrore e fonte d’ispirazione per Junji Ito, ci regala una storia horror dall’approccio estremamente classico che spicca rispetto a molte altre opere perché rappresenta la violenza fisica e la paura in un modo molto realistico. Questo viene ulteriormente enfatizzato dalla scelta narrativa che riguarda i protagonisti che, a tutti gli effetti, si comportano proprio come farebbero dei ragazzi di quell’età in una situazione così catastrofica.

Devilman di Go Nagai

Un altro nome che non può assolutamente mancare in una lista di questo genere è quello di Go Nagai, il maestro dei manga che ha sempre saputo conquistare il pubblico alternando sapientemente l’erotismo e la carnalità fisica al terrore puro. Con Devilman, che viene ancora oggi considerato uno dei suoi più grandi capolavori, l’autore getta le basi su quello che successivamente andrà a influenzare pesantemente il panorama del body horror. L’opera è caratterizzata da uno stile narrativo volutamente crudele, che ha lo scopo di sconvolgere il lettore come un pugno nello stomaco.

Halloween potrebbe essere l’occasione perfetta per riscoprire questa pietra miliare del fumetto giapponese, un’opera eterea ed eterna, che ogni appassionato dovrebbe custodire con cura nella sua libreria. Devilman vede come protagonista Akira Fudo, uno studente la cui vita prende una piega inaspettata quando il suo amico Ryo Asaka gli rivela che la Terra sta per essere invasa dai demoni. Per cercare di prevenire questa catastrofe, Ryo suggerisce al ragazzo di prendere il controllo dei poteri dei demoni per riuscire a combatterli ad armi pari.

Devilman

Per questo motivo, Ryo coinvolge l’amico in un sanguinolento e terribile rituale durante il quale Akira si fonde irrimediabilmente con Amon, il più potente e brutale dei demoni, trasformandosi quindi nella creatura nota come Devilman. Tuttavia, lo spirito puro del ragazzo e il suo grande e sincero amore per una ragazza gli permettono di controllarlo e di utilizzarne gli straordinari poteri per difendere il genere umano.

E siamo così giunti alla fine della lista dei fumetti che vi consigliamo di recuperare per godersi al meglio questo Halloween. E voi avete già letto una di queste opere? Continuate a seguirci su MonkeyBit per rimanere aggiornati sulle novità e per scoprire altre informazioni e approfondimenti per quanto riguarda videogiochi, film, serie televisive e fumetti!

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab