MonkeyBit

Freud's Bones

Freud’s Bones Provato: la punta di diamante italiana

Spesso, noi italiani veniamo osannati per la nostra storia artistica. Dopo aver provato Freud’s Bones, un indie completamente sviluppato da un team nostrano, anche noi abbiamo iniziato a credere in quei luoghi comuni. Tra tutti i progetti che abbiamo esplorato, quello di Fortuna Imperatore – Axel Fox – ci ha letteralmente rapiti; dopo aver provato la demo, siamo riusciti ad avere un assaggio di quello che potrebbe essere un nuovo tipo di videogame che riesce ad affondare le proprie zanne virtuali nella nostra mente.

“Freud’s Bones riesce a catturare la psicoanalisi fin dai suoi albori”

Abbiamo visto davvero una enormità di simulatori: macchine da corsa, aereoplani, treni e addirittura trattori. Ciò che non siamo mai riusciti a trovare, è una simulazione che riesca sia ad enfatizzare la nostra empatia, sia a darci la possibilità di esplorare l’animo umano in tantissime delle sue sfaccettature. Freud’s Bones riesce a catturare la psicoanalisi fin dai suoi albori, e con una grafica carismatica ci porta ad intravedere questi lati della mente che abbiamo solo sentito nominare in casi estremi; prendendo il controllo della coscienza di Freud, saremo in grado di aiutarlo (o condannarlo) durante la sua vita quotidiana, psicoanalizzando il creatore e padre della, appunto, psicoanalisi. Starà a noi aiutare i pazienti, scrivere degli appunti, e infine aiutarli con i loro problemi, ed in questo percorso, riusciremo a scavare nell’animo di Sigmund.

Freud's Bones

Parlare di gameplay è difficile. Non abbiamo mai trovato nulla come questo gioco, per questo inizieremo spiegandolo in breve: vestiremo i panni della coscienza di Freud, non del dottore stesso. Infatti, decideremo se essere il suo angelo personale, o il suo demone. Ogni scelta che effettueremo, ogni oggetto che toccheremo, ogni paziente che andremo ad affrontare, risulteranno tutti elementi per una complicata psicoanalisi dello stesso dottore. Saremo quindi noi a decidere le sorti sia del giudice, che dell’imputato.

La psicoanalisi, punto fondamentale di questa perla indie, sarà la base di tutto il gioco. Dovremo analizzare tutte le cartelle cliniche dei nostri pazienti e, dopo averle lette con cura ed aver interrogato il soggetto, potremo arrivare ad un conclusione e quindi una cura; farlo però, non sarà facile. Dovremo decidere il soggetto delle domande, la velocità con cui esprimerci ed il tono della nostra voce, tutti elementi fondamentali per psicoanalizzare il nostro ospite. Scopriamo inoltre che ha anche degli elementi investigativi: dall’analizzare le cartelle fino a scorrere parola per parola ogni lettera che sarà indirizzata a casa nostra.

Per riassumere, Freud’s Bones è uno dei migliori giochi indie che abbiamo mai provato fino ad ora. Ha un gameplay fresco ed incredibilmente interessante, studiato nei minimi dettagli per rispecchiare la visione che ha Fortuna Imperatore del dottore, che riesce a trasportare in un mondo fatto di psicologia e giallo quasi in stile “noir” il giocatore che viene colpito da una enorme quantità di aneddoti culturali e storici. Sinceramente, non vediamo l’ora che il gioco sia disponibile per provarlo nella sua interezza. Restate connessi su MonkeyBit per non perdere ulteriori aggiornamenti sul promettente titolo di Fortuna Imperatore! Intanto, vi lasciamo alla pagina Kickstarter del titolo, oltre che alla pagina Facebook ufficiale.

El Camino

What's your reaction?

Post a Comment