MonkeyBit

Fate: The Winx Saga

Fate: The Winx Saga Recensione: un ingiustificato whitewashing

Dal 22 gennaio approda su Netflix una serie tv da tutti molto attesa, specialmente qui in Italia, dato che si ispira ad un prodotto nostrano conosciuto poi a livello mondiale. Ebbene sì, parliamo di Fate: The Winx saga, live-action di Winx Club, ideata da Iginio Straffi, il quale ha partecipato a questo adattamento, rendendo Fate una produzione italo-britannica a tutti gli effetti. Sei episodi compongono la prima stagione: noi li abbiamo visti in anteprima e ve ne parleremo, ma senza spoiler!

Fate: The Winx Saga: Di tutto un po’

Abbiamo visto i sei episodi interamente, eppure in rare occasioni ci è sembrato di avere di fronte le magiche Winx. La mappa originale sembra essere totalmente stravolta, dato che Alfea si trova nel regno di Solaria, mentre Fonterossa e Torrenuvola scompaiono. Le Trix non sono più in tre, ma sono riunite in un unico personaggio, Beatrix, che data l’inesistenza di Torrenuvola, non è più una strega, bensì una fata. Tecna è stata completamente cancellata dal Club e le fate non volano più: tutto questo sembra una sintesi raffazzonata di quello che era l’amato cartone animato. Infatti, più che un live-action, è stato creato un nuovo prodotto, che pesca un po’ qui e un po’ lì. L’intento di Iginio Straffi non era neanche sbagliato, ma sembra quasi che il suo parere non sia stato seguito a sufficienza.

Fate: The Winx Saga

Straffi ha infatti dichiarato che la serie televisiva Fate avrebbe dovuto essere un riadattamento young adult di Winx Club e, come tale, avrebbe approfondito le tematiche poco inesplorate nel cartone per ovvi motivi, come le relazioni e l’adolescenza (ancora più attualizzata, rispetto al 2004), abbandonando quindi lo splendore e il candore presenti nella versione animata. Lo stile della serie infatti si avvicina molto di più ai toni cupi di Sabrina o del lontano parente The Vampire Diares, con cui si condivide lo showrunner britannico. Il problema reale è che, in tutto questo, la partecipazione di Iginio avrebbe dovuto portare una certa continuità fra i due prodotti, proprio perché il suo target (come da lui dichiarato) doveva essere rivolto ai fan della saga, ma così non è stato. 

 

“Ci hanno dato la Winx sbagliata.”

Ora veniamo al problema più grosso di questa serie tv. Winx Club ha una grande potenza, che l’ha reso famoso in tutto il mondo e che gli ha permesso di diventare addirittura un franchise e un parco a tema ma che scompare quasi totalmente nel live-action. Qualcosa che marchi molto più grandi, come Disney, non aveva e sta cercando di reintegrare col tempo. Di cosa stiamo parlando? Dell’inclusività. La proprietà aggiuntiva e assolutamente imprescindibile del cartone animato era la caratteristica multi-etnica delle sue protagoniste, che in Fate viene a mancare.

L’attrice che interpreta Musa non è orientale, quella che interpreta “Flora” non è ispanica: al cast è stato attuato un whitewashing inspiegabile. Se per i produttori l’etnia non è importante (dato che, effettivamente, a livelli di trama non cambia molto), perché il casting è stato cambiato così? Nei casting si dice a chiare lettere che ricercavano una Flora, ma nella sceneggiatura troviamo Terra, che nella primissima puntata parla di lei come di una sua lontana cugina. Ci hanno dato la Winx sbagliata! E dai cambiamenti che hanno fatto, sembra proprio che questa scelta sia stata fatta in corso d’opera, un po’ per correre ai ripari. Una scelta che assolutamente non condividiamo e che stona con l’idea di live-action di Winx Club. 

 

Fate: The Winx Saga: il vero problema è la reference

Se si guarda la serie senza considerare da dove provenga, forse non ci sarebbero problemi. La trama è avvincente, specialmente negli ultimi episodi, con il ritmo che diventa più calzante date le evoluzioni inaspettate della serie. Una bella serie fantasy, con un bel casting di giovani attori e con una grafica strabiliante, specie nei combattimenti e nella rappresentazione dei bruciati. I personaggi non sono ancora molto approfonditi, ma hanno del potenziale. Alcune lacune saranno sicuramente spiegate nella prossima stagione (semmai ci sarà), perciò le critiche lasciano il tempo che trovano.

Fate The Winx Saga

Il problema vero è che si tratta di una serie che tenta di essere il riadattamento di un cartone animato molto famoso, senza riuscirci realmente. In questo caso non parliamo della trama, perché è ovvio che un prodotto del genere, per rendersi appetibile ai vecchi appassionati, debba introdurre delle novità. È il contesto ad essere sbagliato, così tanto da apparire lontano a Winx Club. Fate utilizza gli stessi nomi, le stesse caratteristiche, per dare quel tanto che basta di background ad una serie che non ha il tempo materiale per approfondirlo e per attrarre un pubblico preciso che però finirà per detestare il nuovo adattamento, perché è difficile trovare qualcosa che sia davvero in comune al prodotto originale.

“Fate: The Winx Saga attrae riscontri negativi solo perché nel titolo si fa riferimento a Winx Club.”

Bloom non è Bloom: la sua gentilezza naturale e innocente scompare, lasciando spazio ad una profonda sfacciataggine; Aisha non diffonde amore come dovrebbe, anzi, spesso se ne allontana. Musa ha un potere diverso (che in realtà ci piace), ma manca la parte orientale che faceva di lei un personaggio così stravagante. Terra… non ne parliamo, perché è proprio un personaggio diverso, che non ha niente in comune con Flora se non un poco di combattività. L’unica che calza a pennello e che ha un’ottima evoluzione che rispecchia quella del cartone animato è Stella. Quest’ultima cresce e da piccola snob diventa una grande amica e una futura degna erede al trono di Solaria.

Conclusioni

È un grosso problema se una serie live action trova dei difetti solo nella parte precisamente live-action. Girata benissimo, con combattimenti estasianti nonostante il budget ridotto e una trama avvincente, Fate: The Winx Saga attrae riscontri negativi solo perché nel titolo si fa riferimento a Winx Club. La mano di Brian Young (The Vampire Diares) si sente, mostrando ancora una volta la maestria nel creare trame sempre più complesse con effetti scenici che sono una gioia per gli occhi. L’unica grande pecca è la superficialità con cui il tema delle fate del Winx Club è stato introdotto: purtroppo, non bastano dei nomi o dei luoghi per rappresentare a dovere un cartone animato così famoso.

Fate: The Winx Saga
6.5 / 10 VOTO
PRO
    - Bella trama, dai risvolti interessanti
    - I combattimenti e i nemici sono molto interessanti, magici al punto giusto
CONTRO
    - Manca quasi totalmente l'inclusività, caratteristica importantissima delle Winx originali
    - Non è un vero live-action, gli adattamenti sono troppo superficiali
VOTO

El Camino

What's your reaction?

Comments

  • Jacob

    Hey! This is my first comment here so I just wanted to give a quick shout out and say I tuly enjoy reading through your articles. Appreciate it! my page; hot Water heater replacement cost

  • Kristina

    I think this is one of the most important information for me. And i am glad reading your article. But wanna remark on few general things, The web site style is perfect, the articles is really great! Takee a look at my blog water damage clean up

  • Peggy

    I got this site from mmy pal who shared with me concerning this website and now this time I am browsing this website and reading ery informative articles or reviews at this place. my webpage: Personal injury lawyer Los angeles

  • Angelina

    Hello! Do you use Twitter? I’d liike to follow you if that would be okay. I’m definitely enjoying your blog andd look fotward too new articles. Here is my page ... military auto insurance

  • Porter

    Excellent post. I wwas checkig continuously this blog and I am impressed! Extremely useful information. I care for such information a lot. I was looking for this certain information for a very long time.Thank you and good luck. Stop by my web-site; sales tax attorney near me (Mona)

  • Marshall

    Great post! We will be lining to this great post on our website. Keep up thee great writing. Feel free tto visit my webpage; fire damage restoration contractors

  • Dorothea

    Would love to perpetually get updated outstanding web blog! Here is my page ... best way to clean a carpet

  • Alfredo

    I enjoy what you guys are usually up too. This type of clever work and reporting! Keep up the very good works guys I’ve added yoou guys to my own video. My web page wireless security camera system

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Developed by SpawnLab