MonkeyBit

EA Sports prende precauzioni nei giochi contro la discriminazione

EA Sports, nota casa sviluppatrice di videogiochi concentrati sullo sport, da giorni sta usando la sua enorme voce mediatica per prendere parte alla causa “Black Lives Matter”. Possiamo, infatti, vedere nel loro account Twitter ufficiale che i loro ultimi tweet sono rivolti alla medesima. Addirittura, la casata ha donato ben un milione di dollari per sostenere i movimenti che hanno a cuore la giustizia e l’abolizione del razzismo. A distanza di pochi giorni, però, un ulteriore post sullo stesso social media annuncia che ci saranno cambiamenti anche nei titoli rilasciati da loro. Un’azione, questa, analoga alle precauzioni prese giorni addietro da Infinity Ward, azienda che si è occupata di sviluppare la pluripremiata opera Call of Duty.

Nell’ultimo tweet sull’account ufficiale di EA Sports, questi annunciano che riguarderanno la lista dei termini filtrati, assicurandosi di non lasciare falle, a prescindere dalla lingua o dal dialetto utilizzato nella chat. Inoltre, aggiungeranno mezzi nei giochi per rendere la funzionalità di segnalazione più semplice agli utenti, ed aumenteranno la cadenza con la quale queste verranno controllate. Infine, concludono il tweet dicendo che sono aperti a suggerimenti circa l’implementazione di qualsiasi mezzo possibile per rendere l’esperienza di gioco nei loro titoli il meno tossica possibile.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.