MonkeyBit

Rainbow Six Siege
Deathloop

Deathloop Anteprima: “It’s rewind time”

Deathloop è un gioco FPS action stealth, creato da Arcane Studios e pubblicato da Bethesda, in arrivo il 14 settembre 2021 per PS5 e PC. Il titolo gira su uno stile gameplay che ricorda molto un altro titolo di quest’azienda sviluppatrice, Dishonored, ma con un’ambientazione più colorata e funky. Un’opera che sembra voler portare le meccaniche di gioco del vecchio action stealth su next gen e computer sotto una luce diversa e più simpatica, con un personaggio protagonista dal doppiaggio ben eseguito con un’accattivante espressività. Ultimamente è stato rivelato un video gameplay allo State of Play, e noi di MonkeyBit siamo qui per analizzare questo titolo in arrivo con grande interesse, quindi restate connessi per maggiori informazioni.

La Morte è solo un nuovo inizio

La trama, basandoci su ciò che sappiamo fino ad ora, gira attorno alla morte, o per meglio dire ai Deathloop, ovvero la possibilità di ritornare al punto d’inizio dopo la propria morte. In Deathloop il protagonista di nome Colt si risveglia su una spiaggia desolata di Blackreef dove tutti i suoi abitanti lo vogliono morto. Per poter rompere questo circolo vizioso e scappare dal Loop, dovremo uccidere 8 bersagli conosciuti come i visionari della ripetizione giornaliera. Uno di questi, Juliana, ha il solo scopo di darci la caccia ed ucciderci, quindi bisognerà tenere gli occhi aperti. Ad ogni morte avremo modo di usare le informazioni raccolte durante il ciclo di vita per scegliere un approccio migliore all’assassinio che dobbiamo compiere, utilizzando al meglio l’ambiente circostante.

Deathloop

Oltre a quest’ultimo, dovremo tener conto anche delle abitudini dei nostri bersagli per poter avere meglio il quadro della situazione e decidere quando e dove fare la nostra mossa. Se durante il nostro cammino verremo abbattuti, o non riusciremo ad eliminare i bersagli, ricomincerà il loop e torneremo stesi sulla spiaggia, faccia nella sabbia. Questa meccanica di ritorno è un qualcosa che non si era visto applicare effettivamente in un gioco simile, con tante possibilità di approccio a nostra disposizione. Ogni run che sarà diversa dalla precedente, ma con la differenza dell’apprendimento dell’area circostante e del nostro operato precedente, per non commettere gli stessi errori due volte.

 Meccaniche fluide ed ambientazioni coinvolgenti

Abbiamo potuto osservare un gameplay reveal di Deathloop, della durata di 9 minuti, allo State of Play, dove intraprenderemo, dopo diverse ore di gioco, la nostra prima eliminazione. Il bersaglio è un uomo di nome Alexis “The Wolf” Dorsey, e da come si può vedere nei loop svolti, ha in programma una festa in maschera dove terrà un discorso. Inizieremo in un vicolo per poi farci strada verso il luogo della festa: si vedono subito le meccaniche stile Dishonored, come il teleport a corto raggio istantaneo, chiamato Translazione, che useremo per aggirare i nemici e prendere di sorpresa quelli più isolati per eseguire un’uccisione stealth.

Oltre a questa meccanica di movimento, siamo muniti di granate che possono essere lanciate per aderire ad una superficie e diventare mine. Saremo anche in grado di sbloccare la telecinesi per lanciare i nemici verso l’alto oppure ai lati, tramite l’abilità Karnesis. Potremo vedere uno dei poteri sbloccabili, Ripresa, che offre la capacità di effettuare un rewind nel caso si muoia. Grazie a questa abilità possiamo riassorbire il Residuo del nostro cadavere, una risorsa per mantenere armi ed abilità guadagnati durante quel loop. Alcune armi, essendo artigianali, hanno la possibilità di incepparsi, di conseguenza dovremo sbloccarle prima di riaprire il fuoco.

Deathloop

Un’altra abilità ci darà la possibilità di hackerare torrette nemiche per farle rivoltare contro i nemici, oppure controllare delle apparecchiature elettroniche per creare distrazioni. L’ambiente circostante offrirà buoni indizi e nuove possibilità per arrivare al nostro obbiettivo. Guardie che discutono durante la ronda, avvenimenti circostanti ed altro sembrano puntarci verso la giusta direzione. Questo titolo ha catturato in modo particolare la nostra attenzione e non vediamo l’ora di poterlo provare.

Le nostre aspettative su Deathloop

Deathloop è stato un annuncio che ci ha sorpresi, e dopo questo gameplay reveal, non vediamo l’ora di vedere come le sue meccaniche operino all’interno della sua interessante trama. Per quanto riguarda Juliana, personaggio che è sulle nostre tracce per eliminarci, speriamo che sia effettivamente una feature del gioco stile incontro casuale, piuttosto che una serie di cutscenes oppure una serie di statiche bossfight. Ovviamente la meccanica del loop, ossia perdere tutti i progressi una volta che moriamo e tornare all’inizio, non è una cosa che aggrada, ma sicuramente offre un livello maggiore di sfida.

Abbiamo anche grandi aspettative per il protagonista, con il suo stile unico in un mondo dove tutti lo vogliono morto. Siamo interessati a cosa questa trama particolare possa produrre e le applicazioni delle abilità in gioco, presentandosi con uno stile funky che affascina. Non vediamo l’ora di scoprire di più su Juliana e Colt, di come le loro strade si incroceranno e cosà ne verrà fuori una volta spezzato il loop. Quindi restate sempre aggiornati su questo titolo, e non perdetevi le notizie al riguardo in arrivo qui su MonkeyBit.

Rainbow Six Siege
El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab