MonkeyBit

Cris Tales

Cris Tales Recensione: una splendida esperienza indie

Dopo un 2020 molto complesso data la grave pandemia di Coronavirus che il mondo ha dovuto fronteggiare, l’industria videoludica in questi primi 7 mesi del 2021 ha cercato in tutti i modi di ripartire anche con progetti indipendenti proprio come Cris Tales. In ogni caso la situazione al momento rimane complessa, la pandemia non è ancora sconfitta, anzi imperversano in giro per il mondo varianti di essa che minano la salute di tutte le persone. Dal canto suo Nintendo, forte di una line up di inestimabile qualità, ha pubblicato su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite titoli del calibro come Monster Hunter Rise, Mario Golf: Super Rush e infine la nuova edizione con grafica aggiornata di The Legend of Zelda: Skyward Sword HD.

Ma come ogni generazione videoludica che si rispetti non mancano anche nuove produzioni indipendenti che riescano fin da subito a conquistare l’amore di tutti gli appassionati di diverso genere. In questo caso stiamo parlando del nuovo progetto realizzato niente meno che Modus Games, intitolato appunto Cris Tales, una nuova esperienza che si pone perfettamente in questo periodo dell’anno.

Una produzione di stampo JRPG, che spinge su un ottimo comparto narrativo, senza dimenticare però anche il sistema di combattimento che poggia perfettamente su una struttura di gioco credibile e ben realizzata. Ed è con questa premessa che noi di MonkeyBit vi presentiamo la nostra recensione di Cris Tales, titolo disponibile dal 20 luglio 2021 su PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series S/X, Nintendo Switch, Nintendo Switch Lite e infine PC.

“Una narrativa forte e ben marcata, in un mondo di gioco affascinante”

La storia di Cris Tales narra l’emozionante avventura di Crisbell, una giovane ragazza cresciuta nell’orfanotrofio di Narim, una pittoresca e magnifica città dominata da un grande cattedrale dedicata al culto della Signora, protettrice dell’intero continente dove è ambientato il titolo.

Sotto la vigile e attenta guida della saggia Madre Superiore, la nostra protagonista si è trasformata in una ragazza coraggiosa e pronta a sacrificare se stessa per il bene comune, diventato un punto di riferimento per tutti gli altri piccoli ospiti della struttura. Quando tutto sembra proseguire nel migliore dei modi, la vita di Crisbell subisce un’interessante svolta, infatti all’improvviso conosce una simpatica ranocchia che le ruba una rosa rossa da sotto il naso.

Cris Tales

Arrabbiata per aver subito questo affronto, Crisbell si mette sulle tracce della piccola ranocchia e dopo mille peripezie si ritrova al cospetto del grande altare della cattedrale della cittadina, dove splende una magnifica vetrata raffigurante la leggendaria Lady delle leggende, la quale le conferisce un potere straordinario.

Non entrando ulteriormente nella linea narrativa del gioco per non cadere in inutili spoiler, sappiate che questo potere che ha colpito la giovane gli permetterà di vedere il passato, il presente ed il futuro di Narim,, dove dovrà fronteggiare un terribile flagello inarrestabile, in un’epica esperienza accessibile a tutti.

“Un gameplay con una struttura dinamica e ben realizzata”

Analizzando la componente del gameplay, Cris Tales prende spunto da produzioni del calibro di Final Fantasy, Dragon Quest e molti altri mostri sacri del panorama videoludico che ancora oggi riescono ad essere dei fari di riferimento per tutti gli sviluppatori alle prese con i loro progetti. Il gioco adotta un sistema di combattimento a turni ed i vostri personaggi, quelli che potrete utilizzare, staranno sempre al centro dello schermo nelle fasi di lotta.

I nemici invece potranno essere su ambedue i lati e ogni turno del giocatore sarà scandito da un cambio di prospettiva. Infatti questo cambiamento sarà necessario per far capire qual è quello in posizione di attacco. Ogni personaggio del nostro party avrà delle skill e ovviamente saranno presenti differenti colpi in base alle armi equipaggiate e alle sue caratteristiche.

Cris Tale

Ogni alleato avrà la sua propria vocazione, un misto tra arti elementali e abilità di supporto, fondamentali nelle situazioni più concitate da mettere in mostra grazie al sistema di combattimento che predilige i tanto amati scontri a turni, con una buona componente di dinamiche in tempo reale.

Una delle novità che senz’altro ci ha fatto più piacere scoprire è la sinergia con Crisbelle. Tutti i personaggi che formeranno il party avranno due tipi di sinergie con la potente “maga del tempo”, una passiva e una attiva. Quella passiva permette di combinare alcune abilità dei personaggi assieme alla nostra protagonista.

Per quanto riguarda invece la sinergia “attiva” si accumula nel tempo, durante i combattimenti verrà caricata una specifica barra, che una volta riempita vi permetterà in seguito di creare un potente attacco combinato che varierà in base al personaggio che farà coppia con Crisbell. Come in ogni JRPG che si rispetti l’esplorazione è fondamentale, potrete potenziarvi in determinate zone e il gioco vi metterà di fronte ad un numero preciso di incontri casuali, che nel complesso vi permetteranno di gestire il tutto con una discreta facilità.

Ricordatevi, tale esperienza non vi permetterà di selezionare il livello di gioco. Nel complesso la longevità di Cris Tales si assesta intorno alle 40 ore se vi dedicherete quasi esclusivamente alla storia principale, ma se invece deciderete di occuparvi anche delle immancabili missione secondarie la lunghezza aumenterà notevolmente.

Nota di merito infine per il cast di personaggi, che si amalgama perfettamente con lo stile del gioco, credibile e ben realizzato in ogni sua sfumatura. Gli NPC, nella fattispecie sono stati sviluppati con una cura degna di nota, che fa senz’altro piacere vedere in un titolo indipendente, che include a sua volta anche i tanto desiderati sottotitoli in lingua italiana.

“Uno spettacolo per gli occhi su Nintendo Switch e Nintendo Switch Lite!”

La direzione puramente artistica di questa esperienza è a dir poco straordinaria. Una realizzazione di ogni piccolo dettaglio con una cura mai vista prima in produzioni di questo genere. Il team di sviluppo ha lavorato egregiamente per portare nel suo massimo splendore questo progetto su Nintendo Switch.

Ogni località presente nel titolo come Narim arrivando fino a Saint Clarity è davvero uno spettacolo visivo. Creare un qualcosa che sia credibile sia nel passato che nel futuro non è da tutti, specialmente per una gioco di questo spessore, che sfrutta appieno questa meccanica in game.

Cris Tales

Sulla console ibrida targata Nintendo, Cris Tales si comporta benissimo. In fase di recensione noi di MonkeyBit abbiamo testato il gioco sia in modalità docked che in portatile, e in entrambe non abbiamo riscontrato nessun tipo di problema, con un frame solido in quasi tutte le circostanze.

Il comparto sonoro è soddisfacente per tutta la nostra epica avventura, dimostrandosi credibile e in fusione perfetta con l’ambiente circostante. Anche la realizzazione dei molti dungeon che incontrerete lungo il vostro tragitto non cade mai nella ripetitiva, un’ottima cosa rispetto ad altre esperienze.

Crisbell vi aspetta in questa epica avventura”

Cris Tales è un’avventura da vivere e che consigliamo a tutti i giocatori che amano questo genere di storie. Una produzione degna di nota, che mette alla luce un team di sviluppo competente, che riesce a realizzare un’esperienza indie di inestimabile qualità sotto tutti i punti di vista. La componente narrativa che ruota attorno alla protagonista è credibile e il sistema di combattimenti si sposa perfettamente con un titolo JRPG, rinnovandolo dove è possibile. Il nostro consiglio è di non farvelo scappare assolutamente, anche se non siete proprio vicini a titoli di questo target.

Cris Tales Recensione, una splendida esperienza indie
8.0 / 10 VOTO
PRO
    - Una perla indie da non perdere assolutamente
    - Comparto grafico straordinario
    - Storia avvincente
CONTRO
    - Nessun contenuto esclusivo per Nintendo Switch
    - Forse si poteva osare di più con le novità
    - Alcuni personaggi potevano essere gestiti meglio
VOTO

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab