MonkeyBit

Cinzia

Cinzia: molto più di una transessuale platinata

Oggi parleremo di Cinzia, la prima graphic novel di Leo Ortolani. Abbiamo già parlato del Maestro in passato, qua trovate l’articolo. L’opera in questione è uscita nel 2018 ed è edita da BAO Publishing. Partiamo dalle basi: chi è Cinzia? Un personaggio ricorrente nei fumetti di Rat Man, una transessuale platinata, una donna. Insomma, la figura è nata con l’eroe, si potrebbe dire che si sono dati vita a vicenda, ma ci torneremo dopo. È incredibile l’evoluzione che ha subito La Lucciola della Quinta Strada che da semplice comparsa comica è diventata col tempo sempre più importante fino ad essere considerata una vera e propria icona della comunità LGBT+. Ancora una volta tutto è partito dal Ratto per poi prendere una strada completamente diversa.

Cinzia, infatti, racconta una storia completamente diversa, dove i toni sono molto più maturi, pur mantenendo il classico umorismo ortoliano. Anche la ragazza è più seria, cosa che stava già accadendo negli ultimi numeri di Rat Man, ma resta comica e sopra le righe. Si tratta di una graphic novel di tutto rispetto che affronta con leggerezza un tema molto delicato. Un modo per abbattere i tabù, smettere di evitare determinati argomenti come se non se ne dovesse parlare. Leo Ortolani ha detto la sua, dando una scossa ai lettori senza annoiarli e ironizzando su entrambe le “fazioni”. Inutile dire che noi abbiamo amato l’opera ed il personaggio, motivo per cui abbiamo deciso di parlarne. Cinzia è una delle figure femminili meglio riuscite in Rat Man, insieme a Clara, moglie di Brakko, e Thea, uno degli amori perduti del nostro Deboroh.

Cinzia

Chi è Cinzia Otherside?

Paul Otherside era un postino. Quando Deboroh La Roccia decise di voler fare il supereroe, si fermò per ore in cerca di ispirazione, voleva un modello da seguire. Fu proprio in quel momento che Paul gli consegnò un numero di Topolino e il nostro eroe ebbe l’illuminazione. In preda alla gioia, saltò al collo del portalettere, così anche il ragazzo ebbe una rivelazione e da quell’istante divenne Cinzia, La Lucciola della Quinta Strada. Questa è stata la gag che ha dato origine in un solo colpo a due grandi pilastri del fumetto italiano. Ma, mentre Rat Man ha mantenuto il suo carattere immaturo, spensierato ed esageratamente comico, la nostra eroina nel corso degli anni ha smesso di essere uno stereotipo ed è diventata un’icona, sempre comica, s’intende.

Cinzia è da sempre perdutamente innamorata di Rat Man, che non ricambia il sentimento. Oltre ad essere l’eterna spasimante del topo, ha avuto anche altri ruoli da protagonista nelle grandi saghe parodiche, come Cinzia la barbara e La Gladiatora. Nella sua graphic novel, che ricordiamo essere la prima mai realizzata dal Maestro, la vediamo come mai avevamo fatto prima, nella vita di tutti i giorni. Uno squarcio del quotidiano della ragazza che affronta la società e cerca di combattere le sue paure. È circondata da nuovi personaggi, ma fanno solo da contorno, l’attenzione resta su di lei dalla prima all’ultima pagina. Una lettura che non stanca mai.

Cinzia

Che succede?

Parliamo adesso della trama di Cinzia, tranquilli, eviteremo spoiler. È importante conoscere la storia della graphic novel per poter apprezzare il messaggio di Leo Ortolani e farsi anche un’idea propria sull’argomento. Cinzia è disoccupata, cerca lavoro più volte ma ogni volta viene rispedita a casa per la sua natura. Vive con Tamara, una sua amica. Insieme vanno abitualmente ai raduni LGBT+. In queste occasioni Ortolani scherza anche sulle community tossiche e sulle etichette che vengono autoimposte dai membri di questi gruppi. I giorni si ripetono tutti uguali, con la ragazza che si sente fuori posto nella società, giudicata, criticata. È smarrita e vive un conflitto interiore, si sente quasi colpevole per essere semplicemente ciò che è. Un giorno conosce Thomas, di cui si innamora perdutamente, c’è un problema però. Il ragazzo lavora per Natura e Famiglia, dove tutti sono contrari all’ideologia gender e rispettano la “famiglia tradizionale”.

Cinzia si tormenta per giorni, quando le viene un’idea. Decide di fingersi di nuovo Paul e ottiene il posto di lavoro. Crea un rapporto di amicizia con Thomas nella speranza che prima o poi possa diventare qualcosa di più. Tutta la storia è intervallata da simpatiche gag in cui la ragazza tenta di salire sull’arca di Noè, ma le è vietato l’accesso perché sono ammessi sono un maschio e una femmina di ogni specie. Ci sono anche dei momenti di musical fumettistico con canzoni italianizzate e coreografie molto complesse che durano per qualche pagina. Oltre alle vicende personali della donna, quindi, ci sono le classiche battute e altre idee originali che spezzano i toni seri della graphic novel.

Cinzia

Cos’è Cinzia?

Ortolani ci scherza sopra, del resto Cinzia è nata proprio per una gag, ma il messaggio è più che chiaro. Non ci vogliono etichette o pregiudizi. L’amore è libero così come lo è l’identità di genere. Non importa cosa pensano gli altri, come ti guardino, sei semplicemente ciò che senti di essere e nessuno può impedirti di esserlo. Purtroppo l’ignoranza continua ad esistere. Episodi di violenza nati dall’omofobia e dalla transfobia si ripetono in continuazione. È una situazione che non può più essere accettata. Ragazze e ragazzi soffrono a causa dei giudizi esterni, hanno paura del coming out, non riescono a comunicare con i genitori. Cinzia è un modo di dire a chiunque si ritrovi nella stessa condizione di amarsi, di non sentirsi soli e nel frattempo strappa anche qualche sorriso.

Cerca anche di abbattere i pregiudizi ed insegnare agli altri come aprire la mente. Basti pensare ai discorsi privi di senso dei membri di Natura e Famiglia. Una lettura profonda e divertente, da recuperare assolutamente il prima possibile. Noi del team MonkeyBit volevamo parlavi da tempo di questa stupenda graphic novel. Condividete il nostro pensiero? Fatecelo sapere scrivendo nei commenti o lasciandoci un messaggio in DM su Instagram, saremo lieti di rispondervi. Intanto vi diamo appuntamento a venerdì per la prossima uscita Comics. Nel caso in cui ve lo stesse ancora chiedendo la risposta è molto semplice: Cinzia è una donna.

Cinzia

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab