MonkeyBit

Back 4 Blood

Back 4 Blood: guida alle carte e alle combinazioni migliori

Back 4 Blood, erede di Left 4 Dead, è uno sparatutto in prima persona che, come quasi tutte le uscite degli ultimi anni, cavalca l’onda del multiplayer online. Il titolo, sviluppato da Turtle Rock Studios e pubblicato da Warner Bros, sta avendo tutto sommato risconti positivi. Per quanto non abbia forse scaldato il pubblico come in molti si aspettavano, le prime impressioni parlano di un gioco godibile e divertente, che unisce sapientemente passato e presente. Per avere più informazioni, qui c’è la nostra recensione.

In Back 4 Blood una componente determinante è rappresentata dalle carte. Queste, se selezionate con cura in un mazzo specifico, possono fornire una gran quantità di buff cumulativi che possono fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta. In questa guida noi di MonkeyBit andremo a spiegarvi quali sono al momento le carte migliori e quali combinazioni possono portarvi al successo!

Back 4 Blood

Back 4 Blood: le carte più utili del gioco

La prima cosa cruciale da sapere è che l’ordine in cui costruite il vostro mazzo conta e che non pescherete in maniera casuale. L’esisto positivo o meno della vostra partita può dipendere infatti da come le carte vi capitano in mano: prestate attenzione quindi e posizionate sempre in cima le carte che volete per prime durante la vostra run. Detto questo, andiamo a vedere quali dovrete assolutamente portare sempre con voi.

La prima è Vita Extra. Questa carta difensiva vi donerà una vita extra e 10 punti vita in più. Penso sia superfluo spiegarvi il suo vantaggio: avere una vita in più specie in uno sparatutto tanto complesso e difficile, è una grossa mano. Nelle fasi più concitate, può seriamente fare la differenza tra la vittoria ed una dolorosa sconfitta.

Un’altra carta veramente forte è Super Cardio. Questa carta di tipo mobilità infatti, vi garantirà 20% di energia in più, 20% di efficacia dello scatto e 5% in più di salute. La corsa, come imparerete presto sulla vostra pelle, è una delle componenti principali di Back 4 Blood. Più volte di quante ne riuscirete a contare, vi ritroverete senza più energia per correre nel posto sbagliato al momento sbagliato. Perciò, che voi dobbiate correre rapidamente da un posto all’altro o semplicemente fuggire da un’orda di zombie, questa carta può fare al caso vostro e cavarvi d’impiccio in più di un’occasione.

Back 4 Blood

La terza carta “must” è Disinfestatore. Questa carta d’attacco aumenta del 20% i vostri danni quando colpite il punto debole del nemico. Quando un’orda vi attacca, questo è proprio il buff che fa al caso vostro. Essere sopraffatti può essere fin troppo semplice, specie quando arriva l’infetto speciale, una sorta di mini boss dell’orda. Abbattendolo molto più velocemente sfruttando il danno maggiorato, avrete certamente molte più possibilità di restare meno tempo in combattimento. Di conseguenza di subire meno danni e sopravvivere di più.

La quarta e ultima carta che vi consiglieremo e Esercitazioni di ricarica. Si tratta anche in questo caso di una carta d’attacco, che aumenta del 20% la velocità di ricarica. Un buff non indifferente, specie nelle vostre prime missioni, quando il vostro mazzo sarà molto limitato. Avere meno tempi morti tra una raffica e l’altra vi salverà in più di un’occasione: ogni proiettile conta e poter ricaricare molto più velocemente aumenterà sensibilmente le vostre chance di sopravvivenza.

Le combinazioni di carte migliori

Tutte le carte che vi abbiamo elencato sono ottime se utilizzate singolarmente. Ne esistono però alcune che, se combinate con altre, diventano assolutamente devastanti. L’esempio più lampante è la combo Coltello da combattimento + Sete di battaglia. Con queste due carte combinate insieme otterrete 2 punti salute per ogni colpo di coltello e per ogni uccisione in mischia. Se le metterete in cima al vostro mazzo, potrete sfruttarne il potere per accumulare punti nelle fasi iniziali di partita per poi sbloccare più carte e migliorare il vostro mazzo.

Coltello da combattimento solitamente elimina gli zombie base, perciò è un’ottima risorsa per eliminare i bersagli isolati senza utilizzare munizioni e per ottenere punti facili. Combinandole poi vi forniranno un aiuto cruciale. Se verrete attaccati in massa infatti, potrete continuare a colpire i nemici corpo a corpo mentre ricaricate le vostre armi, recuperando in automatico punti vita continuamente!

Piaciuta questa guida su Back 4 Blood? Per altri articoli simili sui giochi del momento e non solo, continuate a seguire MonkeyBit!

Back 4 Blood

El Camino

What's your reaction?

Developed by SpawnLab